a collecchio fondi raccolti in campagna elettorale devoluti a favore di lifc emilia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Una promessa mantenuta quella di Patrizia Caselli, candidata sindaco di Collecchio non eletta, fatta all’associazione di volontariato LIFC Emilia, che prevedeva di donare il ricavato dell’aperitivo benefico conclusivo della campagna elettorale. La onlus Lega Italiana Fibrosi Cistica Emilia, è stata scelta come destinataria dei fondi raccolti che saranno destinati alla lotta alla fibrosi cistica, mission che vede l’Associazione impegnata da oltre 30 anni sul territorio emiliano di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena e Bologna e che ha nel Centro di Cura Regionale collocato a Parma presso l’Ospedale Maggiore, il punto di riferimento per la diagnosi e cura della Fibrosi Cistica. Presenti al momento della consegna dell’assegno, presso il bar Vintage di Collecchio, giovedì 6 giugno, Patrizia Caselli e Giorgio Rossi, anche lui candidato come consigliere comunale a Collecchio. Proprio di Rossi l’idea di devolvere i fondi raccolti alla LIFC Emilia. “da diverso tempo ho avuto modo di conoscere Lisa, ragazza affetta da fibrosi cistica, che negli anni mi ha informato e avvicinato alle difficoltà che i malati di fibrosi cistica affrontano quotidianamente, da qui l’idea di devolvere all’Associazione di riferimento i fondi raccolti. I Malati di fibrosi cistica sono bambini e giovani con tanta energia e l’Associazione è una grande famiglia che fa del mutuo e reciproco aiuto un vero punto di forza. A ricevere la donazione di euro 650,00, proprio Lisa Vitali, consigliere LIFC Emilia e ragazza che è stata di ispirazione per l’offerta benefica, e che ha consegnato alla Caselli il peluches “Martino” mascotte dell’Associazione e metafora dello spirito di sacrificio ma anche della tenacia di chi deve affrontare la quotidianità con i limiti respiratori che la malattia impone. A stringersi intorno a Lisa e a Patrizia Caselli per la foto ricordo parte della squadra che l’hanno affiancata nella campagna elettorale: Giorgio Rossi, Alberto Conti, Ida Chiapponi, Barbara Gandolfi, Erica Filiberti, Tommaso Vergiati, Massimiliano Zucchi, Francesco Fedele, oltre a Marianna e Roberto titolari del Bar Vintage che ha collaborato all’evento benefico. LIFC Emilia è l’Associazione che lotta contro la fibrosi cistica, la malattia cronica grave, più diffusa tra quelle di origine genetica. E’ nata più di 30 anni fa grazie alla forza di volontà di genitori che, uniti, si sentivano più forti e meno soli. Questo, ancora oggi, è il motore che guida l’Associazione, che ascolta e dà voce alle esigenze di famiglie e pazienti per migliorare le cure disponibili, le opportunità sociali, i diritti e la qualità di vita dei malati di fibrosi cistica. I portatori di fibrosi cistica sono circa il 4% della popolazione, cioè 1 persona ogni 25. Una coppia costituita da due portatori sani avrà un rischio del 25% di generare figli malati. Ancora non è stata individuata una cura risolutiva.

Torna su
ParmaToday è in caricamento