AIL Campagna Stelle di Natale 2018: il ricavato sosterrà il progetto Emocasa

Si rinnova il tradizionale appuntamento di solidarietà promosso dall’Associazione Italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma

Si rinnova il tradizionale appuntamento di solidarietà promosso dall’Associazione Italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma. Con il patrocinio del Comune di Parma è in programma una nuova edizione dell’iniziativa “Stelle di Natale” AIL, che è posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica ed è realizzata grazie all’impegno di migliaia di volontari che offriranno le piante natalizie a chi verserà un contributo all’associazione.

La campagna “Stelle di Natale“ è stata presentata questa mattina in conferenza stampa alla presenza dell’assessora all’Associazionismo Nicoletta Paci, del presidente del centro di ricerca AIL di Parma Vittorio Rizzoli, della responsabile del Reparto di Ematologia Monica Crugnola e sarà in programma nel week end del 7-8-9- e 15-16 dicembre nelle piazze della città ed della provincia. Quest’anno il ricavato sarà devoluto al sostegno di un nuovo progetto importantissimo per i pazienti ematologici dell’Ematologia e per le altre istituzioni dell’Azienda Ospedaliera Universitaria. I malati ematologici sono sottoposti a lunghi periodi di cura che accrescono il loro senso di disagio e solitudine, attraverso il Progetto Emocasa si andrà a favorire la permanenza del paziente nella sua abitazione, evitando l’isolamento affettivo e la lontananza dai propri familiari.

Tale progetto permetterà di accorciare i tempi di ricovero e di anticipare le dimissioni dei pazienti, che potranno essere seguiti presso le loro abitazioni accanto ai propri affetti, da un’equipe di medici, infermieri,  psicologi volontari che garantiranno al malato tutto il sostegno di cui ha bisogno. Attraverso l’assistenza domiciliare si potrà raggiungere anche tutti quei malati che quotidianamente devono recarsi presso i Day Hospital dell’ospedale per ricevere le cure necessarie.

I ricercatori del centro di ricerca di A.I.L. Parma sotto la presidenza del Prof. Vittorio Rizzoli e l'Ematologia della Azienda Ospedaliera-Universitaria, dal 2005 hanno continuato a lavorare ed accumulato molte osservazioni pubblicate su riviste internazionali. Negli ultimi anni, il centro di ricerca si è focalizzato sullo studio del ruolo delle alterazioni del sistema immunitario dei pazienti nella progressione delle malattie ematologiche e sull’utilizzo di anticorpi monoclonali in grado di riconoscere in modo specifico la cellula tumorale come potenziali nuovi approcci terapeutici.

I ricercatori di A.I.L. Parma: dott.ssa Valentina Marchica, dott.ssa Paola Storti,  dott.ssa Chiara Schifano, Dott.ssa Giannalisa Todaro, Dott.ssa Federica Costa si sono preparati per questa sfida ed hanno grandissima necessità di fondi per proseguire e sviluppare queste ricerche.

Per le leucemie, i linfomi ed il mieloma, agli inizi del 2000 è nato il sogno della cura personalizzata quando sembrava possibile creare un farmaco specifico per ciascun danno al DNA delle cellule tumorali; la realtà però si è presentata più complessa. Ogni tipo di leucemia, linfoma o mieloma non solo può richiedere il suo inibitore ma gruppi di pazienti con le stesse alterazioni possono non reagire avendo una caratteristica individuale diversa e, inoltre, i pazienti nel tempo sviluppano una resistenza anche a questi nuovi farmaci. Recentemente però è stato studiato un nuovo approccio per sconfiggere le leucemie, i linfomi ed i mielomi: l’immunoterapia. Con questo tipo di terapia, si cerca di “risvegliare” il sistema immunitario del paziente perché riconosca e sconfigga le cellule tumorali utilizzando anticorpi monoclonali diretti specificatamente contro il tumore, o linfociti T che vengono “addestrati” per riconoscere selettivamente e distruggere solo le cellule di leucemia acuta, di linfoma e di mieloma.

 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Falsi tecnici Iren aprono una fialetta irritante per svaligiare l'appartamento di due anziani

  • Attualità

    Piano neve: in azione gli spargisale contro le gelate notturne

  • Sport

    MERCATO | Parma, piace Rispoli, sondaggio per Castillejo

  • Attualità

    Qualità della vita: Parma al 29esimo posto

I più letti della settimana

  • Tamponamento a catena tra tre auto a Fidenza, tre feriti: uno grave al Maggiore

  • Neve a Parma, attesa per domenica

  • L’Ospedale di Vaio ha due nuovi primari: Giovanni Tortorella e Galeazzo Concari

  • Spacciavano la droga dello stupro nei locali, 4 arresti tra cui un 'insospettabile' parmigiano di 52 anni

  • Allarme bomba al Tribunale di Parma: "Ci sono due ordigni, uno dentro e uno fuori"

  • Pauroso schianto frontale tra auto e camion a Vicomero: 50enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento