"Con Salvini espulsioni vere: i numeri di Parma lo confermano"

Cavandoli (Lega): “Grazie alle Forze dell’Ordine, non bisogna fermarsi”

Nei primi 6 mesi del 2019 con la Lega al Governo, gli sbarchi sono diminuiti del 89% rispetto all’anno scorso e per la prima volta le espulsioni si fanno davvero. La Questura comunica che a Parma nei primi 6 mesi del 2019 le espulsioni e gli accompagnamenti alla frontiere sono aumentati considerevolmente rispetto al 2018. Il resto sono chiacchiere della politica. Ringrazio le Forze dell’Ordine per il loro instancabile lavoro di controllo e prevenzione. Non bisogna fermarsi”, dice Laura Cavandoli deputata parmigiana della Lega.

“In queste ore – aggiunge l’esponente del Carroccio - vediamo ancora una volta che Salvini, per fermare gli sbarchi di clandestini e difendere la Legge, si trova contro Sinistra, Europa e gran parte della stampa, ma il Ministro va avanti forte del sostegno degli italiani: per il traffico di esseri umani e il business dell’accoglienza in Italia non c’è più spazio, solo così cesseranno le morti nel Mediterraneo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Guida Michelin: ecco i ristoranti stellati del parmense

  • Paura per una 48enne scomparsa, salvata grazie al cellulare: era in un canale in stato di assideramento

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • "L'ho sentita urlare e sono intervenuto. Così ho fermato lo scippatore"

Torna su
ParmaToday è in caricamento