"Con Salvini espulsioni vere: i numeri di Parma lo confermano"

Cavandoli (Lega): “Grazie alle Forze dell’Ordine, non bisogna fermarsi”

Nei primi 6 mesi del 2019 con la Lega al Governo, gli sbarchi sono diminuiti del 89% rispetto all’anno scorso e per la prima volta le espulsioni si fanno davvero. La Questura comunica che a Parma nei primi 6 mesi del 2019 le espulsioni e gli accompagnamenti alla frontiere sono aumentati considerevolmente rispetto al 2018. Il resto sono chiacchiere della politica. Ringrazio le Forze dell’Ordine per il loro instancabile lavoro di controllo e prevenzione. Non bisogna fermarsi”, dice Laura Cavandoli deputata parmigiana della Lega.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“In queste ore – aggiunge l’esponente del Carroccio - vediamo ancora una volta che Salvini, per fermare gli sbarchi di clandestini e difendere la Legge, si trova contro Sinistra, Europa e gran parte della stampa, ma il Ministro va avanti forte del sostegno degli italiani: per il traffico di esseri umani e il business dell’accoglienza in Italia non c’è più spazio, solo così cesseranno le morti nel Mediterraneo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

Torna su
ParmaToday è in caricamento