Coronavirus: 120 agenti della Polizia Locale di Parma si sottopongono ai test sierologici

Ecco come funzionano

Nelle giornate di oggi e di domani 120 operatori della Polizia Locale di Parma verranno sottoposti volontariamente al test sierologico Covid-19 da parte del PacC, Poliambulatorio città di Collecchio, sotto la direzione sanitaria del Dr. Stefano Folzani, che ha messo a disposizione gratuitamente questo servizio. Il test verrà svolto su soggetti asintomatici rispetto al virus Covid-19 che svolgono servizi esterni.  

L’identificazione dei soggetti che hanno eventualmente sviluppato anticorpi da COVID-19 avviene attraverso un test fatto su di una goccia di sangue presa dal polpastrello di un dito, che consente di rintracciare la presenza di anticorpi IgG e IgM anti CoronaVirus, con affidabilità oltre al 95%. Se il soggetto esaminato presenta anticorpi IgG significa che, con alta probabilità ha avuto contatti con il virus ed ha sviluppato in modo più o meno sintomatico anticorpi, acquisendo verosimilmente una immunità.

La presenza degli anticorpi IgM, anche congiuntamente agli anticorpi IgG, significa, con alta probabilità che si ha avuto un contatto più recente con il virus e pertanto è in fase di sviluppo della risposta anticorpale e prudenzialmente si consiglia di rimanere preventivamente a casa e di ripetere il test a distanza di una decina di giorni per valutare correttamente che tipo di risposta anticorpale definitiva si sviluppa. In questo caso si consiglierà anche al paziente di eseguire un tampone per dimostrare con PCR l’eventuale presenza di RNA virale. In caso di positività IgM, il PacC sarà tenuto, ex lege, a segnalare la circostanza alle competenti autorità sanitarie pubbliche, le quali potranno adottare tutti i noti provvedimenti del caso, ivi inclusi quelli di natura restrittiva, oltre che come detto la valutazione di un tampone diretto.

“Questa iniziativa, voluta fortemente da me e dal nostro Poliambulatorio, - commenta il Dr. Folzani - ha un profondo significato poichè una malattia come questa, oltre ad essere una malattia potenzialmente letale e che non ha cura, spaventa ed individuare una possibile immunità o meno nei soggetti a rischio o nei soggetti in genere è fondamentale per comprendere la tanto nominata immunità di gregge e soprattutto per dare fiducia ad una progressiva ripartenza della nostra società, situazione non più secondaria. Questo virus ha bloccato tutto e purtroppo ha rallentato anche tutto il mondo sanitario che si è dovuto concentrare sulla lotta al Covid19 con ogni forza. Esistono però anche altre patologie gravi ed importanti che non possiamo continuare a trascurare pertanto bisogna trovare una strada per ripartire in sicurezza e studiare l’asset immunitario è l’unica possibile”

“Desidero ringraziare il direttore sanitario del Poliambulatorio Città di Collecchio, Dr. Stefano Folzani – commenta l’Assessore alla Sicurezza Cristiano Casa – per aver messo a disposizione questo test per il corpo di Polizia Locale di Parma. I nostri operatori sono quotidianamente impegnati in attività esterne con l’evidente rischio di essere contagiati. Il comando ha attivato tutte le misure di prevenzione e di sicurezza sulle modalità di svolgimento dei servizi e la possibilità di effettuare questo test sui soggetti asintomatici sarà utile per una ulteriore opera di prevenzione rispetto al potenziale contagio da Covid-19.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La prova che il personale sta affrontando - aggiunge il comandante Roberto Riva Cambrino - è un'esperienza con pochi eguali. Avere uno strumento per poter leggere un fenomeno nuovo e per la più parte sconosciuto è una risorsa preziosa. Desidero ringraziare il Dr. Folzani e l’Amministrazione Comunale per l'opportunità di sottoporre il personale del Corpo a questo test che contribuisce alla conoscenza del fenomeno ed aiuta a garantire la salute del personale dipendente. Le donne e gli uomini della Polizia Locale sono tra i soggetti più esposti al contagio ed ogni misura che preservi la loro Salute è benvenuta e gradita, ed è motivo di tranquillità per loro e le loro famiglie.”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Da sabato 23 maggio i parmigiani potranno andare al mare: ma solo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus: le regioni ad alto rischio non riapriranno il 3 giugno

  • Paura in via Emilia Est: auto si ribalta alla rotonda e finisce nel parcheggio dell'Ovs

  • "La mia prima cena dopo il lockdown: vi racconto com'è andata"

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

Torna su
ParmaToday è in caricamento