Coronavirus, Fidenza: ecco come avere i buoni spesa

Le richieste entro sabato 4 aprile: da lunedì 7 inizia la spesa. Tutte le informazioni e le regole

“Come promesso, sono online da stamane sul sito del Comune i moduli per le famiglie che hanno bisogno di un buono spesa contro l’emergenza alimentare e i moduli per le aziende commerciali che vendono cibo e beni di prima necessità e vogliono dare la loro disponibilità ad accettare i buoni. Da lunedì 7 aprile alle ore 15 i buoni verranno portati a casa degli aventi diritto e potranno essere utilizzati”

Lo annuncia il Sindaco di Fidenza, Andrea Massari, al termine di 48 ore di lavoro non stop con gli uffici per fare arrivare i soldi stanziati dal governo “nel minor tempo possibile e con le maggiori garanzie di trasparenza ed efficacia, tutelando le famiglie e chi vende. Abbiamo evitato, infatti, di utilizzare ticket di grandi catene, che peraltro avevano anche importanti costi di commissione”.

PER CHI E’ GIA’ SENZA CIBO: CI SONO SUBITO I PACCHI ALIMENTARI
Chi è già in una situazione di grave crisi economica e non riesce a fare la spesa, non si deve preoccupare. Chiami subito i numeri 0524.517400 o 3316777529. In collaborazione con Caritas Diocesana di Fidenza possiamo far arrivare immediatamente i pacchi alimentari.

MODULI ENTRO SABATO 4 APRILE, ORE 12
I moduli dei cittadini e dei punti vendita vanno compilati e inviati al Comune entro le ore 12 di sabato 4 aprile. Non bisogna venire in Comune per depositare i moduli, si può fare tutto via posta elettronica. E abbiamo un servizio di sos telefonico.

INFO PER I CITTADINI
SIA LAVORATORI DIPENDENTI CHE AUTONOMI
I cittadini devono scaricare, compilare e mandare la domanda alla mail: sociale@comune.fidenza.pr.it. Chiederemo loro con domande semplici a crocette o piccoli spazi da compilare, di darci le info utili per capire come sono messe le loro famiglie. La priorità nei punteggi per i buoni spesa andrà a chi ha perso il lavoro, chi ha visto ridurre fortemente le sue entrate o ha perso il tirocinio/borsa lavoro a causa delle misure per battere il coronavirus. Sono considerate prioritarie anche le famiglie che hanno un isee sino a 9.000 euro (va bene anche se portate l’isee scaduta a dicembre 2019). Non sono prioritari coloro che hanno già il reddito di cittadinanza e che comunque incassano altre agevolazioni come assegni familiari o di cura.

QUANTO VALE IL BUONO E QUANDO USARLO
Il buono si può usare per la spesa dal 7 al 19 aprile solo nei negozi che fanno parte della lista ufficiale. Il buono ha un valore calcolato in base all’ampiezza della famiglia. Una famiglia di quattro persone avrà 280 euro per la spesa, una di tre 240 euro, una di sei 400 euro, un single 100 euro ecc. Se la situazione della famiglia è critica, il servizio sociale può dare un bonus extra fino al 30% in più. I buoni non utilizzati entro il 19 aprile valgono anche dopo. Se le domande che arriveranno saranno più del budget fissato, il Comune rivedrà questi importi.

OCCHIO AI DATI FALSI: MOLTI CONTROLLI (E DENUNCE)
I dati delle domande saranno verificati. Le autocertificazioni con dati falsi sono un reato penale e gli autori del falso verranno denunciati. Attenzione che in questo modo si rischia di perdere altre agevolazioni/contributi pubblici.

PER I PUNTI VENDITA CHE VOGLIONO ADERIRE.
Le attività che vendono cibo e generi di prima necessità possono accettare la spesa con i buoni, sostenendo la solidarità aggiungendo sconti e/o offerte ulteriori. Devono fare una cosa semplicissima: scaricare dal sito del Comune il modulo, compilarlo e spedirlo via mail a commercio@comune.fidenza.pr.it entro sabato 4 aprile alle ore 12. Solo i punti vendita che avranno aderito saranno nella lista ufficiale per la spesa con i buoni comunali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PAGAMENTI RAPIDI E SICURI
Le attività commerciali della lista non devono temere: garantisce il Comune. Loro mandano la fattura elettronica, il Comune fa il bonifico entro 5 giorni lavorativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da sabato 23 maggio i parmigiani potranno andare al mare: ma solo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus: le regioni ad alto rischio non riapriranno il 3 giugno

  • Paura in via Emilia Est: auto si ribalta alla rotonda e finisce nel parcheggio dell'Ovs

  • "La mia prima cena dopo il lockdown: vi racconto com'è andata"

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

  • Coronavirus, tre decessi a Parma e 18 casi in più

Torna su
ParmaToday è in caricamento