Dalla Francia per “imparare” il modello Case della Salute dell’Ausl

Visita di una delegazione francese alle strutture di Viale Fratti e Largo Palli per conoscere come l’innovativo modello della Regione Emilia-Romagna è stato realizzato a Parma

Le Case della Salute dell’AUSL di Parma fanno scuola. Ieri (mercoledì 16 ottobre) una delegazione di 45 allievi dell’Ecole des hautes études en santé publique (Scuola superiore di sanità pubblica) di Rennes è arrivata in città per conoscere e studiare come a Parma è stato realizzato l’innovativo modello organizzativo dei servizi sanitari e sociali della Regione Emilia-Romagna.

La delegazione ha visitato la Casa della Salute Parma centro e la Casa della Salute per il Bambino e l’Adolescente e ha partecipato all’incontro con gli interventi di Luca Barbieri, Direttore del Servizio Assistenza distrettuale della Regione Emilia-Romagna, Elena Saccenti, Direttore Generale dell’AUSL di Parma, Giuseppina Ciotti, Direttore del Distretto di Parma, Nicoletta Piazza, Direttore Dipartimento Cure Primarie Distretto Sud-Est e dei medici di medicina generale Fernanda Bastiani, Silvia Castagnetti e Remo Piroli. Ai futuri direttori ospedalieri francesi è stato quindi illustrato  come sono nate queste strutture e quali opportunità offrono ai cittadini: assistenza sanitaria di base e specialistica,  medicina di iniziativa e educazione sanitaria, servizi sociali e diverse collaborazioni con le Associazioni di volontariato.

L’AUSL di Parma quasi 10 anni fa, è stata una delle prime Aziende sanitarie della regione ad attivare le Case della Salute, che attualmente sono 21 in provincia, di cui 5 in città, per un numero complessivo previsto a regime di 29 strutture. Anche per questo la Scuola di Rennes ha scelto di fare tappa proprio a Parma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tour formativo dei francesi in Italia ha riguardato anche altre strutture: ospedali pubblici e privati di Torino e Roma, dove è stata fatta visita anche all’Ambasciata e al Ministero della Salute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

Torna su
ParmaToday è in caricamento