Fascicolo Sanitario Elettronico: ad aprile Parma prima in Emilia-Romagna per nuove attivazioni

Con l’epidemia da Covid-19 sempre più cittadini ricorrono a questo servizio online. Novità per i pazienti in terapia anticoagulante orale: ora è immediata la disponibilità dei referti, dunque stop a spostamenti

Sono oltre 105 mila (al 13 maggio) i cittadini di Parma e provincia che hanno attivato il Fascicolo sanitario elettronico (FSE). Un numero cresciuto fortemente soprattutto in aprile, quando la provincia di Parma è risultata prima in tutta la Regione per nuove attivazioni, in percentuale alla popolazione, con 4.344 nuovi Fascicoli sanitari elettronici in più. Da inizio anno, sono stati oltre 12.000 i fascicoli attivati. Uno strumento intuitivo, semplice e sicuro, che consente di gestire da computer o smartphone la propria storia di salute, consultare referti specialistici, tra cui anche quelli di Pronto soccorso, ricevere la impegnativa di una visita o di esami dal proprio medico di famiglia senza spostarsi da casa e così pure anche le ricette di farmaci. In questo caso, è possibile recarsi direttamente in farmacia per il ritiro, mostrando la ricetta sullo smartphone, senza necessità di stamparla. Oltre a ciò, il fascicolo sanitario permette di consultare la prenotazione con i dettagli (data, ora e luogo) di alcune prestazioni sanitarie – visite e prestazioni di diagnostica-, i certificati per le vaccinazioni proprie e dei propri figli e di scegliere il medico di medicina generale o il pediatra, il tutto senza muoversi fisicamente.

Da qualche mese, inoltre, a partire dal fascicolo sanitario, è possibile anche effettuare il pagamento on line delle prestazioni sul circuito Pago PA (in alternativa agli uffici postali e esattorie). Diverse opportunità che nel periodo di lockdown e distanziamento sociale dovuto all’epidemia da coronavirus hanno convinto tantissimi parmigiani, che ancora non lo avevano fatto, ad attivare la propria pagina personale. Per alcune categorie di pazienti poi, le potenzialità di questo strumento sono ancor più importanti: è di recente attivazione la possibilità di ricevere in tempo reale i referti per gli oltre 5.000 pazienti in terapia anticoagulante orale (TAO) di Parma e provincia: basta un click per leggere l’esito dell’esame comodamente dal proprio pc, da smartphone o tablet, senza bisogno di recarsi direttamente negli ambulatori. Un doppio vantaggio che permette da una parte di risparmiare tempo e inutili spostamenti e dall'altra, grazie alla contemporanea disponibilità del referto al medico di famiglia, di Ufficio Comunicazione e Rapporti con l’Utenza AUSL di Parma. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Migliorare ulteriormente la tempestività della valutazione clinica e la prescrizione della terapia. L'innovazione è già disponibile. Chi ha attivato l'FSE può trovare i referti TAO nella sezione "Documenti". Per chi non l'ha ancora fatto, l'attivazione è facile e gratuita. E' sufficiente avere una e-mail personale, un documento d’identità ed un numero di cellulare. È possibile attivarlo di persona in uno degli oltre 40 sportelli dedicati presenti in provincia o, in alternativa, senza doversi spostare da casa, tramite internet, con SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Per maggiori informazioni è possibile contattare il Numero verde 800 033 033 o i siti internet www.ausl.pr.it e www.ao.pr.it .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Pilastrello, auto esce di strada: muore il conducente 51enne

  • Maestra parmigiana litiga su Twitter con un fumettista: poi si incontrano e lo sposa

  • Dal 3 giugno via libera agli spostamenti da Parma nelle altre regioni

  • Fase 2: ecco cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Coronavirus: a Parma un morto e 4 nuovi casi

  • Emergenza Covid-19, 100 carabinieri contagiati: un militare di Noceto è deceduto

Torna su
ParmaToday è in caricamento