Migranti, i sindaci scrivono a Salvini: "Fermare il bando, invasione di speculatori"

Otto sindaci della nostra provincia hanno scritto al Ministero dell'Interno: in arrivo 300 immigrati

Hanno preso carta e penna ed hanno scritto al Ministero dell'Interno Matteo Salvini, ideatore del nuovo Decreto Sicurezza che ha cambiato le regole anche per quanto riguarda l'accoglienza nei territori dei richiedenti asilo. Otto sindaci della nostra provincia, tra cui il sindaco di Parma Federico Pizzarotti, che sono preoccupati per il nuovo bando che verrà attivato a breve, hanno deciso di sollecitare così l'esponente della Lega e titolare del Ministero. Il punto fondamentale è che, secondo i primi cittadini, si assisterà ad un "invasione di speculatori" poichè ci sarà a breve "un fortissimo afflusso di stranieri in mano a pochi". 

Occhi: "Ai sindaci di sinistra non piace la fine del business" - "Un gruppo di sindaci di sinistra della provincia tra cui Pizzarotti, con qualche rincalzo esterno, attacca il nuovo bando della Prefettura per l’accoglienza dei migranti per colpire con le solite accuse infondate il Decreto Sicurezza. Salvini ha fermato gli sbarchi e il business dell’immigrazione e a loro non va giù”, dice Emiliano Occhi, segretario provinciale e capogruppo della Lega in Comune. 

“In tutti questi anni – aggiunge Occhi -  la Sinistra ha riempito le nostre città di clandestini e consegnato interi quartieri allo spaccio e al degrado, è scesa in piazza contro Matteo Salvini perché ha fermato l’immigrazione, è sempre andata a braccetto con associazioni e cooperative che hanno costruito in Italia il business dell’accoglienza. La sinistra per anni ha sistematicamente tolto risorse economiche, servizi, case popolari gli italiani per dare agli immigrati, anche irregolari. Hanno sempre detto che l’immigrazione non si poteva fermare”.

“Salvini invece – prosegue l’esponente del Carroccio - nonostante l’ostruzionismo di amministratori e partiti di Sinistra, ha fermato l’invasione, messo regole certe e ridotto drasticamente le spese per l’accoglienza con un importante risparmio per i conti pubblici. Da quando c’è la Lega, in Italia entra e viene assistito solo chi ne ha diritto. Gli altri tornano a casa”.

“I sindaci immigrazionisti della nostra provincia – conclude Occhi - dicono di rappresentare oltre 300 mila cittadini. Sicuramente questi cittadini preferirebbero che i loro sindaci si dedicassero ad applicare il Decreto Sicurezza di Salvini invece di andare in giro ad aggrapparsi ad ogni cavillo per criticarlo o per mettere i bastoni tra le ruote a chi si occupa di Sicurezza della comunità”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • Spettacoli teatrali, arte e mercatini...di Natale: week end ricchissimo

  • E' morto Beppe Aliano, il 19enne rimasto coinvolto nello scontro di Fontanini

Torna su
ParmaToday è in caricamento