Nutrizione e prevenzione: oltre un milione di euro a progetto di ricerca cui partecipa l’Ateneo

Progetto internazionale che coinvolge anche gruppi di Francia, Germania, Spagna, Svezia, Canada. L’Unità di Parma sarà coordinata da Daniele Del Rio

Ha ottenuto un finanziamento di più di un milione di euroil progetto FoodPhyt - Food phytochemicals matter for cardiometabolic health, di cui l’Università di Parma è unità operativa. I fondi arrivano dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali - MIPAAF in cofinanziamento con La Joint Programming Initiative di Horizon 2020 R&I Programme.

Il progetto, che sarà coordinato dal Dipartimento di Nutrizione Umana dell’Institut National de la Recherche Agronomique - INRA (Francia),è stato finanziato nel contesto della call internazionale HDHL-INTIMIC (2019): METADIS - Impact of Diet, Food Components and Food Processing on Body Weight Regulation and Overweight Related Metabolic Diseases. Ha come obiettivo lo studio dell’importanza che i composti fitochimici presenti negli alimenti di origine vegetale possono avere nella prevenzione delle patologie cronico-degenerative.

L’Unità di Parma sarà coordinata da Daniele Del Rio, docente di Nutrizione umana al Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie e Presidente della Scuola di Studi Superiori in Alimenti e Nutrizione dell’Università, con Pedro Mena del gruppo di ricerca di Nutrizione umana, e sarà formata da numerosi componenti del gruppo di Nutrizione umana. Il consorzio conta poi su prestigiose unità di ricerca europee ed extraeuropee, tra cui la Chalmers University of Technology in Svezia, il Max Rubner-Institut (MRI) in Germania, l’Institut d'Investigacions Biomèdiques August Pi i Sunyer (IDIBAPS) di Barcellona e i Dipartimenti di Computing Science and Biological Sciences della University of Alberta, in Canada.

“Il finanziamento di questo progetto - commenta Daniele Del Rio - rappresenta una perfetta continuazione delle nostre attività di ricerca e costituisce un’ulteriore conferma della solidità che il gruppo di nutrizione umana del nostro Ateneo ha guadagnato a livello internazionale, nonché del riconoscimento che il nostro Ateneo mantiene ormai da anni nel settore della ricerca sugli alimenti. Non a caso, la terza edizione della Food Bioactives and Health Conference, evento chiave a livello mondiale sulla tematica di ricerca legata a questo progetto, si svolgerà proprio a Parma, nel giugno 2020, e sarà co-organizzata dalla Scuola di Studi Superiori in Alimenti e Nutrizione e patrocinata dalla nostra Università”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • E' morto Beppe Aliano, il 19enne rimasto coinvolto nello scontro di Fontanini

  • Via Langhirano, pauroso frontale tra auto e camion nella notte: un ferito gravissimo

Torna su
ParmaToday è in caricamento