Pizzarotti in piazza con la coperta termica in solidarietà ai migranti

Il sindaco ha partecipato al flash mob che ha lanciato la campagna #ioaccolgo

C'era anche il sindaco di Parma e presidente di Italia in Comune Federico Pizzarotti ieri pomeriggio, 20 giugno, in piazza Garibaldi in occasione del flash mob, organizzato da Ciac Parma - insieme al coordinamento “La Civiltà dell’Accoglienza. Il primo cittadino ha indossato la coperta termica, che viene usata per proteggere i naufraghi tratti in salvo e che è l’oggetto simbolo di questa campagna. Lo scopo dell’iniziativa è dare voce e visibilità a tutte quelle esperienze di solidarietà e accoglienza diffuse in ogni zona d’Italia, di cui si sa troppo poco, ma anche ai tanti cittadini che condividono questi valori e che vogliono esprimere il proprio dissenso rispetto alla chiusura dei porti, alla legislazione e alle politiche anti-immigrati.

LA CAMPAGNA #IOACCOLGO

La settimana scorsa, insieme ad oltre 45 organizzazioni della società civile di tutta Italia, Ciac ha lanciato a livello nazionale la campagna “Io accolgo” (www.ioaccolgo.it) con l’obiettivo di dare voce e visibilità ai tanti cittadini che condividono i valori dell’accoglienza e della solidarietà e per rafforzare su tutto il territorio nazionale interventi di accoglienza diffusa in favore degli esclusi dal sistema di accoglienza istituzionale. Il comitato promotore territoriale è costituito da Ciac con gli enti della “rete La civiltà dell’accoglienza” (Comunità Betania, Centro aiuto alla vita, Di mano in mano, Istituto Buon Pastore, Caritas, Associazione San Giuseppe, Pozzo di Sicar) oltre le sigle localmente presenti che hanno sottoscritto la campagna nazionale.“

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • "L'ho sentita urlare e sono intervenuto. Così ho fermato lo scippatore"

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

  • Chiamavano i clienti per offrirgli la droga: arrestati tre pusher

Torna su
ParmaToday è in caricamento