Poggio Sant'Ilario, il Comitato No Cogeneratore: "Presenza anomala di benzo(a)pirene nell’aria"

La presenza è al di sotto del valore limite ma i cittadini sono preoccupati: "Continueremo a vigilare sulla qualità dell'aria nella frazione"

“Abbiamo letto con una certa sorpresa l’articolo su un quotidiano locale del 26 marzo, “Felino, qualità dell’aria livelli nella norma” - scrive il Comitato No Cogeneratore Poggio di Sant’Ilario Baganza in una nota. Come “Comitato No Cogeneratore” non condividiamo i toni quasi trionfalistici presenti in tale articolo e, se da un lato prendiamo atto con piacere della disponibilità dimostrata da tutti i componenti dell’Osservatorio Ambientale volta ad approfondire il problema inquinamento nella frazione di Poggio di Sant’Ilario, dall’altro non siamo assolutamente d’accordo su alcune considerazioni fatte. In particolare durante l’ultima campagna di rilevamento da parte dell’Arpae nell’agosto dello scorso anno, si è riscontrata una presenza di benzo(a)pirene nell’aria in quantità di oltre 18 volte maggiori rispetto alla Stazione di Parma Cittadella. La presenza è ancora al di sotto del valore limite, ma sicuramente anomala e, visto che la principale fonte del benzo(a)pirene è la combustione di materia organica ed è presente nei gas di scarico dei motori diesel, nei fumi prodotti dalla combustione di biomasse e nelle carni bruciate, è indubbio che la principale se non l’unica causa di questo valore, sia il cogeneratore.

"Nell’articolo -prosegue la lettera - si fa solo riferimento agli altri inquinanti che risultano presenti in quantità pari o inferiore rispetto alle stazioni di Parma, mentre stranamente non si menziona il benzo(a)pirene, non vorremmo che tale dimenticanza fosse voluta. Per questo motivo e per il non risolto problema degli odori, il Comitato continuerà a vigilare sulla qualità dell’aria nella frazione, non accontentandosi del fatto che i valori inquinanti siano ancora sotto ai limiti imposti dalla legge, ma pretendendo che l’aria che respiriamo sia quella caratteristica di una frazione di prima collina, sostanzialmente lontana dalle tradizionali fonti d’inquinamento dovute alla presenza di concentrazioni industriali, o a sostenuto traffico veicolare.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nascondevano otto chili di cocaina in un garage del San Leonardo: arrestato un pizzaiolo ed il suo complice

  • Parmense flagellato dal maltempo: allagamenti, crolli e disagi per la neve

  • Esce di strada in via Emilia sotto la pioggia a dirotto: gravissimo al Maggiore

  • Maltempo: allerta per piene dei fiumi e frane in Appennino

  • Blitz contro l'Ndrangheta nel parmense: sequestrati 9 milioni di euro di beni a due imprenditori

  • Usò il collare elettrico fino a provocare la morte del cane: condannato allevatore 47enne di Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento