Ponti sul Po: si procede a passi spediti

Ragazzola: all’esame l’unica offerta pervenuta. Casalmaggiore: sempre più vicini all’aggiudicazione

Si è chiuso mercoledì 3 ottobre la fase di presentazione delle offerte della gara di appalto per i lavori di consolidamento del Ponte Verdi di Ragazzola. E’ arrivata un’unica offerta, che dovrà essere valutata: i tempi si preannunciano brevi, entro due/tre settimane si prevede la conclusione dell’iter. Si tratta dell’appalto dei lavori per 1 milione e 600 mila euro, che fanno parte di un intervento che prevede una spesa complessiva 2 milioni e 100 mila euro. Con questo intervento, che potrebbe iniziare già nel prossimo dicembre, e che durerà al massimo 162 giorni , il ponte verrà poi riaperto al traffico nei due sensi. Assegnati i lavori di questo bando, verranno attivate le procedure per l’intervento successivo, che utilizzerà i 6 milioni di euro dello Stato: con questo secondo cantiere si consoliderà l’intero ponte, con lavori che saranno effettuati al di sotto dell’impalcato, senza interferire con il traffico.

In merito al Ponte di Colorno – Casalmaggiore, la Commissione ha completato la valutazione delle offerte tecniche: entro la prossima settimana verrà convocata la seduta pubblica per l’apertura delle buste contenenti le offerte economiche. Subito dopo si procederà all’aggiudicazione dei lavori, che dovranno essere iniziati entro un mese dalla consegna, salvo ricorsi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi a Parma: un uomo e una donna ricoverati al Maggiore

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Montechiarugolo e Lesignano: tamponi e isolamento domiciliare per i famigliari dei contagiati

  • Coronavirus, due nuovi casi a Parma: il bilancio si aggrava e sale a quattro

  • Coronavirus, è psicosi: supermercati presi d'assalto anche a Parma

  • Coronavirus: si cercano le persone a contatto con l'uomo di Lesignano la sera del ballo a Codogno

Torna su
ParmaToday è in caricamento