Soragna:  al via il servizio di elisoccorso notturno

Grazie all’accordo tra Comune e Azienda USL di Parma, nell’ambito del piano regionale

Grazie ad un accordo sottoscritto da Comune e Azienda USL, i cittadini di Soragna hanno un nuovo importante servizio che qualifica e rafforza ulteriormente il Servizio di emergenza/urgenza 118:l’elisoccorso notturno.

L’area individuata per l’atterraggio del velivolo è ilcampo sportivo di via Veneto (di proprietà comunale, in gestione alla società FC Soragna 1921).

La Centrale Operativa 118 può quindi contare su un ulteriore mezzo ad integrazione della rete di emergenza territoriale per soccorsi sempre più tempestivi e trasporti in ospedale, anche di notte. A bordo dell’elicottero, oltre al malato, viaggiano il medico anestesista-rianimatore  e due infermieri.

L’avvio di questo servizio è parte del piano della Regione Emilia-Romagna approvato dalla Conferenza Sociale e Sanitaria Territoriale di Parma che prevede entro l’anno il consolidamento  della rete dei siti della nostra provincia destinati al decollo e all’atterraggio notturno con la tecnologia NVG (Night Vision Goggles, visori a intensificazione di luce posizionati sui caschi dei piloti).

Oggi, alla conferenza stampa di presentazione partecipano tutti i protagonisti e coloro che hanno collaborato a realizzare questo progetto: l’Amministrazione Comunale di Soragna con il Sindaco Salvatore Iaconi Farina insieme agli Assessori Simona Fontana e Ivonne Alinovi e a Paola Castagnoli settore Lavori pubblici e Patrimonio; l’Azienda USL di Parma con Elena Saccenti, Direttore generale  e Andrea Deolmi, Direttore del distretto di Fidenza; la Società Sportiva FC Soragna 1921 con il Presidente Giuseppe Quarantelli; la Croce Rossa  di Soragna, con il Presidente Rino Colombi, insieme aiMiliti.

“Questa strepitosa possibilità – afferma il Sindaco di Soragna -  è un valore aggiunto per il nostro Comune ed anche per i territori limitrofi. Avere individuato nel territorio comunale un idoneo e comodo spazio di atterraggio dell'Elisoccorso 118 non è stato per nulla semplice, è stato il frutto della collaborazione di tanti, Comune, Azienda USL, Associazioni del Volontariato”.

“L’elisoccorso notturno - commenta il Direttore generale dell’AUSL – nei comuni di Parma e provincia è  parte della programmazione della Regione Emilia-Romagna con un investimento di  oltre 3 milioni per implementare il servizio di emergenza-urgenza territoriale in tutta la regione. Un servizio che nella nostra provincia ha una diffusione davvero capillare, con auto mediche e postazioni, grazie alla straordinaria collaborazione di Croce Rossa e Assistenza Pubblica insieme alla sensibilità e sostegno delle Amministrazioni comunali e della comunità tutta.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • E' morto Beppe Aliano, il 19enne rimasto coinvolto nello scontro di Fontanini

  • Via Langhirano, pauroso frontale tra auto e camion nella notte: un ferito gravissimo

Torna su
ParmaToday è in caricamento