Stop agli Euro 4, Occhi: "Oltre 10 mila parmigiani dovranno cambiare l'auto"

“Sindaco sempre più lontano dai bisogni della gente: vuole far cassa con multe”

“Più di 10.000 parmigiani dovranno cambiare l’auto entro 10 giorni per i capricci estremistici del sindaco Pizzarotti. Sempre più lontano dai problemi veri delle persone, Pizzarotti vieta a partire da Ottobre il traffico in città ai veicoli Diesel Euro 4, nonostante le proteste delle associazioni di artigiani ed esercenti, le lettere dei cittadini e gli interventi di chi, come la Lega, cerca di riportarlo al buonsenso”, lo dice Emiliano Occhi, capogruppo della Lega in Consiglio comunale.

 “Una decisione che poteva meglio adeguarsi alle esigenze dei cittadini pur nel rispetto delle esigenze ambientali – prosegue Occhi – la stessa Regione Emilia-Romagna sta pensando a deroghe come quelle delle altre Regioni della Pianura Padana come Veneto e Lombardia che rispettano il piano interregionale e fermano solo i diesel Euro 3. Solo Parma va avanti probabilmente per fare cassa con le multe che saranno molto salate: da 164 a 663 euro, fino alla sospensione della patente. Per più di 10.000 parmigiani la decisione sarà se cambiare l’auto o rimanere appiedati.”

“Nel giustificare il provvedimento, Pizzarotti ha fatto dichiarazioni che dimostrano che non ha la minima idea dell’impatto dei provvedimenti sulla vita dei parmigiani: come nella vecchia Unione Sovietica vuole ‘rieducare i cittadini’, fargli ‘cambiare le abitudini’ – attacca il capogruppo del Carroccio – forse Pizzarotti non sa che nella vita vera la gente usa l’auto per lavoro, per andare a fare la spesa, per portare i figli dal medico e il nonno al Centro diurno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Nei racconti del sindaco – conclude Occhi - sembra di essere in un villaggio vacanze dove tutti come lui lavorano a 500 metri da casa e viaggiano in auto elettrica: la vita vera dei parmigiani non è quella. Davvero pensa che più di 10.000 parmigiani possano permettersi un’auto nuova? In che mondo vive?”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Tragedia a Pilastrello, auto esce di strada: muore il conducente 51enne

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

  • Dal 3 giugno via libera agli spostamenti da Parma nelle altre regioni

  • Fase 2: ecco cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Coronavirus: a Parma un morto e 4 nuovi casi

Torna su
ParmaToday è in caricamento