Valentina e la figlia disabile per l'asma, Acer: "Assoluta disponibilità a risolvere il problema, effettueremo i lavori in estate"

Dopo la denuncia della giovane che vive in via Toscana nella casa popolare con la muffa abbiamo contattato l'Azienda Casa Emilia Romagna che annuncia: "Disponibili a risolvere il problema"

Valentina Estasi vive in un'abitazione dell'Acer in via Toscana a Parma. L'inquilina dell'appartamento popolare ha denunciato a Parmatoday la sua situazione di estremo disagio: la sua bambina di 5 anni, con una disabilità e l'invalidità certificate per una forma grave di asma bronchiale pluriallergico, vive in un'abitazione piena di muffa. Secondo il suo racconto ha chiesto da due anni il cambio di alloggio ad Acer o la sanificazione ma questi interventi non sarebbero mai stati effettuati. Dopo la denuncia abbiamo contattato l'Azienda Casa Emilia Romagna che annuncia: "Disponibili a risolvere il problema"

"In riferimento all’articolo apparso sull’edizione on line in data 26 maggio u.s., -si legge in una nota- nel quale viene evidenziato lo stato di degrado di un alloggio abitato da un nucleo familiare con evidenti problematiche di salute, preme, per fare chiarezza, segnalare quanto segue: Il nucleo assegnatario ha evidenziato le problematiche inerenti alle muffe presenti in particolare sulle pareti nel corso dello scorso inverno, pur abitando ininterrottamente nell’alloggio da oltre un ventennio. La scrivente Acer ha provveduto ad effettuare diversi sopralluoghi, riscontrando effettivamente la situazione lamentata, dovuta molto probabilmente a una non adeguata conduzione dello stato, stante la generale assenza di situazioni similari nell’edificio.

Tuttavia si è provveduto a disporre le seguenti lavorazioni, che ovviamente affinché possano avere piena efficacia, devono essere eseguito con un clima secco ed asciutto, quale quello estivo: Ritinteggio dell’alloggio con trattamento antimuffa; sostituzione di alcuni serramenti ammalorati dall’utilizzo; trattamento antiacaro nel parquet della zona notte; intervento finale di ionizzazione con ditta specializzata. Ritenendo di aver correttamente operato, anche alla luce delle disposizioni regolamentari che disciplinano la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, si ribadisce l’assoluta disponibilità dell’azienda a porre in esser ogni comportamento atto a risolvere, anche per il corrente caso, ogni problema". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Tra mercatini di Natale, teatri, concerti e vin brulè: ricchissimo week end di dicembre

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • Blitz in casa di un commerciante 46enne: in cantina 23 chili di hashish nascosti tra le bottiglie di vino

Torna su
ParmaToday è in caricamento