Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO - Dipendente del Comune di Parma in malattia va in vacanza a Sharm El Sheik

 

Un dipendente 'infedele' che, secondo le indagini della Guardia di Finanza, avrebbe truffato il Comune di Parma nel corso di tre anni, con certificati medici e malattie finte, oltre alla richiesta continuativa di permessi retribuiti per motivi personali, infortuni sul lavoro non veritieri e tanto altro. Le Fiamme Gialle hanno eseguito due giorni fa un provvedimento di sequestro di 57 mila euro nei confronti del lavoratore, le cui iniziali sono G.R. e di 3 mila euro nei confronti della sua convivente, le cui iniziali sono S.M., accusata di essere stata complice dell'uomo, sfruttando anche il suo mestiere di psicologa in varie occasioni. 

Le indagini sono state avviate a partire dalla denuncia presentatata dal dirigente del settore Controllo Strategico del Comune di Parma, nei confronti di G. R., dipendente del Comune ed hanno permesso di verificare che il dipendente 'infedele' si assentava dal lavoro a vario titolo, usufruendo di congedi per malattia dipendente da causa di servizio, infortunio sul lavoro, malattia comune, permessi retribuiti per motivi personali, cure fisiatriche e ferie, non prestando mai, sempre secondo le indagini, regolare attività lavorativa. 

Malattie e certificati medici falsi per andare in vacanza a Sharm El Sheik: nei guai dipendente del Comune di Parma

Potrebbe Interessarti

Torna su
ParmaToday è in caricamento