Violenza in campo, altri due episodi: insulti razzisti e spintoni all'arbitro

Nel fine settimana non c'è stato solo l'episodio che ha coinvolto il Pallavicino: un calciatore del San Donnino avrebbe offeso un ragazzo di colore del Felino

Ancora violenze sui campi giovanili della provincia di Parma. L'episodio che si è verificato durante la partita tra il Libertaspes e il Pallavicino, che ha visto una rissa tra i calciatori 16enni ed un genitore, non è stato l'unico del fine settimana. Anche durante la gara degli Allievi tra Borgo San Donnino e Felino un calciatore avrebbe rivolto insulti razzisti ad un giocatore di colore del Felino, un commento che ha portato al surriscaldamento degli animi. Durante la partita Juniores tra Fontanellato e Soragna invece un dirigente avrebbe spintonato l'arbitro, in disaccordo con alcune sue decisioni durante la gara. Per quanto riguarda invece la gara tra Libertaspes e Pallavicino potrebbero arrivare presto dei provvedimenti della giustizia sportiva ai danni dei protagonisti della rissa. La Federazione invece deciderà sul risultato della partita. Ieri, il direttore sportivo del Pallavicino Michele Bianchi, che abbiamo intervistato in seguito alla rissa di domenica, auspica una sconfitta a tavolino per entrambe le squadre. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aeroporto, gli industriali ci mettono 8.5 milioni di euro: ecco i nuovi voli

  • "La Pianura Padana è una camera a gas"

  • Tragico incidente a Castione Marchesi: muore un bimbo di tre anni

  • Trova una ladra in camera da letto, la blocca e la fa arrestare: 26enne serba in carcere

  • Maxi blitz di polizia, carabinieri e finanza: città al setaccio

  • Dramma della disperazione in borgo Felino: 73enne trovato morto in casa

Torna su
ParmaToday è in caricamento