Il virus delle finte fatture elettroniche colpisce anche Parma

Ecco come funziona il sistema truffaldino a partire da una mail

Arrivano le fatture elettroniche e con loro anche le truffe online. Sta colpendo anche Parma il raggiro che negli ultimi mesi ha messo in allarme tantissimi cittadini e professionisti. Tutto inizia da una semplice mail, costruita in modo che sembri quella di una vera fattura elettronica, con tanto di numero progressivo. Se il mittente apre il Pdf allegato però un potente virus si installa sul pc e può causare gravi danni, anche in termini di sicurezza per i propri dati bancari e per tutte le informazioni che si trovano nelle cartelle dei nostri pc. I nomi dei virus che vengono installati sono SLoad-ITA e Danabot. 

Potrebbe interessarti

  • Parma, tappa per BlaBlaBus: si viaggia in tutta Europa

  • Bere alcolici fa male: il vero sballo è dire no

  • Come pulire e igienizzarei bidoni della spazzatura

  • I 10 elementi che devono essere conservati fuori dal frigorifero

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in moto contro l'ambulanza, il fidanzato muore: 27enne di Parma in prognosi riservata

  • Schianto tra due mezzi pesanti in A1: muore un camionista

  • Incidente in piscina: la 12enne parmigiana è morta

  • Tragedia a Colorno: ciclista 54enne cade sull'Asolana e muore

  • Pauroso schianto tra auto e bici a Noceto: 16enne gravissimo al Maggiore

  • Parma sotto choc per la morte di Sofia Bernkopf: "Una bambina che amava ballare e sorrideva a tutti"

Torna su
ParmaToday è in caricamento