Il virus delle finte fatture elettroniche colpisce anche Parma

Ecco come funziona il sistema truffaldino a partire da una mail

Arrivano le fatture elettroniche e con loro anche le truffe online. Sta colpendo anche Parma il raggiro che negli ultimi mesi ha messo in allarme tantissimi cittadini e professionisti. Tutto inizia da una semplice mail, costruita in modo che sembri quella di una vera fattura elettronica, con tanto di numero progressivo. Se il mittente apre il Pdf allegato però un potente virus si installa sul pc e può causare gravi danni, anche in termini di sicurezza per i propri dati bancari e per tutte le informazioni che si trovano nelle cartelle dei nostri pc. I nomi dei virus che vengono installati sono SLoad-ITA e Danabot. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Si schianta fuori pista: muore sciatore parmigiano di 39 anni

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Pizzarotti a Salvini: "Ecco il delirio di un uomo, tu non mandi a casa proprio nessuno"

Torna su
ParmaToday è in caricamento