con il "fascio carrabile" parma diventa la barzelletta d'italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

"Con il "fascio carrabile" Pizzarotti è riuscito a far diventare Parma la barzelletta d'Italia! Non si riesce a giustificare un'azione del genere da parte dell'amministrazione parmigiana la quale nel modulo per la richiesta di “occupazione permanente di spazi pubblici per passi e accessi carrai” chiede di dichiarare «di riconoscersi nei principi costituzionali democratici. Di ripudiare il fascismo ed il nazismo. Di non professare e non fare propaganda di ideologie nazifasciste, xenofobe, razziste, sessiste». E ancora di «non perseguire finalità antidemocratiche, esaltando, minacciando o usando la violenza quale metodo di lotta politica. O denigrare la democrazia, le sue istituzioni ed i valori della Resistenza». A tanto può arrivare l’idiozia ideologica. Ed è seriale, visto che già l’anno scorso l’amministrazione aveva introdotto il “bollino antifascista”. Obbligatorio per chiedere l’uso di immobili comunali, l’occupazione di un’area pubblica per una manifestazione da parte di associazioni. Ormai il nostro Sindaco “poltronaio” percependo la propria fine politica (insieme all'inarrestabile declino dei suoi nuovi amici del PD), si inventa questa baggianata di “passo carraio fascista” con la speranza di racimolare qualche voto per (magari dall' ANPI) per le imminenti elezioni regionali. Ma quel giorno a mio avviso sarà comunque un bruttissimo incubo da cancellare per sempre, che si sommerà al fiasco delle passate elezioni europee. Chissà se anche allora l'incredibile storia del suo “fascio carrabile” riuscirà a non togliergli quel finto sorriso stampato in faccia..." Così in una nota Pietro Andronaco (associazione culturale Forza Civica Parma)
Torna su
ParmaToday è in caricamento