Sale per 'gioco' su un palazzo in costruzione, 13enne cade da 6 metri: gravissimo

Giochi pericolosi a Bedonia: il giovane era in compagnia di alcuni amici quando all'improvviso è precipitato

E' precipitato da un'altezza di circa 6 metri ed ora si trova ricoverato in gravissime condizioni di salute all'Ospedale Maggiore di Parma. E' finito male il pomeriggio di giochi di alcuni ragazzini a Bedonia che ieri si sono introdotti all'interno di un fabbricato in costruzione nella zona di piazza Senator Micheli, salendo poi su alcuni edifici. Un ragazzo di 13 anni, per cause in corso di accertamento, è caduto mentre camminava in un punto in cui non c'era la ringhiera di protezione: il volo è stato spaventoso. Sul posto, dopo l'allarme che è stato lanciato subito dagli amici, sono arrivati i mezzi dei soccorritori, i Vigili del Fuoco di Borgotaro, i carabinieri di Bedonia, la Croce Rossa di Bedonia e la Pubblica Assistenza di Borgotaro e Bedonia. Il 13enne ha riportato numerose ferite: traumi agli arti inferiori, al bacino, al dorso e al ventre. Trasportato in elisoccorso al Maggiore è in condizioni molto gravi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Da sabato 23 maggio i parmigiani potranno andare al mare: ma solo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus: le regioni ad alto rischio non riapriranno il 3 giugno

  • Paura in via Emilia Est: auto si ribalta alla rotonda e finisce nel parcheggio dell'Ovs

  • "La mia prima cena dopo il lockdown: vi racconto com'è andata"

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

Torna su
ParmaToday è in caricamento