All'I.C. Micheli la celebrazione del 2 Giugno in modalità sicurezza

Primo appuntamento parmigiano del neo Prefetto Garufi. "Da una scuola, tra i simboli dell'emergenza, celebriamo l'Unità necessaria per guardare al futuro"

Le note di Fratelli d'Italia sono risuonate nell'ingresso dell'Istituto Comprensivo Micheli. Festa della Repubblica in "modalità" distanziata e ridotta, ma l'I.C. Micheli ha mantenuto la tradizione della celebrazione del 2 Giugno. 

Nell'area esterna della scuola del San Leonardo il Prefetto Antonio Lucio Garufi, ha presenziato al suo primo appuntamento pubblico a Parma, insieme al Sindaco Federico Pizzarotti, all'Assessora alla Scuola ed Educazione Ines Seletti e alla Dirigente Scolastica Chiara Palù.

Le bandiere tricolore, l'inno nazionale intonato dalla bella voce di Guarin Riccajoi di IVC, una poesia recitata da Cristian Bratu di 5A e i saluti delle autorità presenti sono stati vissuti  da un numero ristretto di presenti ma hanno rappresentato un segnale di ripresa e, come ogni anno, un momento particolarmente sentito da questa scuola. 

"Un 2 giugno particolare questo di oggi" ha commentato il Sindaco Pizzarotti " se, da sempre  rappresenta un momento tradizionale per scuole e bambini, che, più di tutti, devono sentire e festeggiare la Festa della Repubblica, quest'anno il tricolore ha un valore amplificato da quello che abbiamo vissuto. Ci ricorda sempre il valore della Libertà e della Democrazia, ma il mesi vissuti ci hanno anche insegnato come le istituzioni pubbliche nei momenti di difficoltà sono presenti, necessarie e attive".

"Un primo appuntamento a Parma anche simbolico" ha sottolineato il neo Prefetto Antonio Lucio Garufi "un 2 giugno molto particolare per tutta l'Italia e soprattutto per il Nord del nostro Paese. Non possiamo dire che ci apprestiamo ad un 2 giugno particolarmente gioioso, sorridiamo perché stiamo uscendo da un incubo, che ha cambiato le nostre vite. Fra i tanti significati, il due giugno di domani, deve trovare quello delle ragioni dell'Unità. Solo se saremo compatti, tutti, parte di una comunità locale, territoriale e nazionale potremo convogliare le ricche e belle energie delle nostre terre per superare una crisi inedita che ci ha travolto. Essere uniti è sicuramente la chiave di volta per affrontare la sfida dei mesi che ci attendono. E, così, sono sicuro, che il 2 giugno 2021 che sarà sfavillante".      

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Far capire che la scuola c'è e continuerà" questo è il messaggio che sia l'Assessora Ines Seletti che la Dirigente Scolastica Chiara Palù hanno voluto portare "Dopo la delibera Regionale, di venerdì scorso, stiamo per uscire con il bando per i Centri Estivi. Contestualmente cominciamo immediatamente a lavorare per far rientrare i nostri bambini in aula a settembre. Sarà un'estate di duro lavoro, ma vogliamo poter garantire ai bambini e ai ragazzi di Parma la scuola che si meritano per il prossimo anno scolastico "

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Paura a Cangelasio: esplosione ed incendio in un fienile e un'abitazione

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

Torna su
ParmaToday è in caricamento