menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Noceto, allevamento di visoni. Varato un regolamento che lo vieta

Ieri sera il Consiglio comunale ha votato all'unanimità un testo che prevede il "divieto di allevamento di animali da pelliccia". Barbacini di Sel: "Vigilerò affinchè si arrivi alla definitiva chiusura della struttura"

Allevamenti di visoni a Noceto. Dopo la sanzione comminata al proprietario dell'allevamento per averlo aperto senza autorizzazione durante il Consiglio comunale di Noceto che si è svolto ieri sera è stata presa un'importante decisione che potrebbe portare alla chiusura della struttura.  "Ieri sera il consiglio comunale di Noceto -sottolinea la coordinatrice provinciale di Sel Parma Federica Barbacini- ha votato all'unanimità il punto all'ordine del giorno che prevede l' “adozione di un Regolamento per la tutela ed il benessere degli animali” e che in particolare al punto 11 cita testualmente il “divieto di allevamento di animali da pelliccia”. Il voto favorevole è scaturito da una profonda discussione fra le singole parti, in quanto nei confronti del tema, le sensibilità sono risultate diverse, ma alla fine si è giunti all'approvazione unanime, motivata dalla necessità sentita da tutti, di porre una sempre maggiore attenzione all'ambiente che ci circonda ed agli esseri viventi che lo popolano.

VERSO LA CHIUSURA. "E' un bel risultato, soprattutto alla luce del fatto che il documento aveva precedentemente avuto parere negativo da parte del Segretario, dunque la sua adozione rappresenta la volontà di dare un segnale forte che serva da guida anche ad altri comuni della Provincia, in modo da creare un'opinione condivisa dalla quale possa scaturire una legislazione conseguente, ricordando che è la volontà popolare che guida la mano del legislatore. Il prossimo passo sarà una modifica restrittiva al regolamento urbanistico, che ponga le condizioni affinchè l'attuale allevamento presente sul territorio non rientri più nei parametri che permettono tale attività. Come consigliere del gruppo di minoranza, vigilerò affinchè si arrivi alla conclusione auspicata: la definitiva chiusura della struttura".

Potrebbe interessarti

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di stefania
    stefania

    dai dai che lo chiudono!!

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Via Aleotti, donna precipita dal terzo piano: è in Rianimazione al Maggiore

  • Cronaca

    Stazione, tentano di rapinare una donna: la prendono a pugni in faccia

  • Cronaca

    Giallo in Via Venezia: 46enne trovata morta dal compagno in casa, nessun segno di violenza

  • Cronaca

    Sciopero generale del 24 maggio: possibili disagi

Torna su