Alluvione, la Procura chiede il rinvio a giudizio di Pizzarotti

Disastro colposo: il Pm Paola Dal Monte ha chiesto il processo per il primo cittadino e per altri quattro indagati

La Procura di Parma ha chiesto il rinvio a giudizio per il sindaco di Parma Federico Pizzarotti e per altri quattri indagati per disastro colposo nell'ambito dell'inchiesta avviata dopo l'alluvione dovuta all'esondazione del Baganza a Parma. I cinque imputati, oltre al sindaco l'ex dirigente della Protezione Civile della Provincia Alifraco, il direttore dell'Agenzia Regionale della Protezione Civile Mainetti, l'ex Comandante della Municipale Noè e il responsabile della Protezione Civile Comunale Pattini. Secondo il Pubblico Ministero Paola Dal Monte il sindaco Pizzarotti avrebbe dovuto aggiornare il Piano di Protezione Civile e inoltre non avrebbe attivato la fase di preallarme. Il primo cittadino però si dice tranquillo ed è certo di aver fatto "tutto quello che si poteva fare". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Guida Michelin: ecco i ristoranti stellati del parmense

  • Paura per una 48enne scomparsa, salvata grazie al cellulare: era in un canale in stato di assideramento

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • Donna accoltellata sul Frecciarossa da un addetto alle pulizie: 44enne di Parma ferito mentre cerca di fermare l'aggressore

Torna su
ParmaToday è in caricamento