Easy Money, l'ex assessore Bernini si 'guadagna' gli arresti domiciliari

Dopo tre settimane nel carcere di Forlì, l'ex delegato alla Scuola aveva vuotato il sacco nell'interrogatorio di 9 ore di mercoledì scorso in merito alle accuse di corruzione e peculato a suo carico

E' stato scarcerato dopo tre settimane di carcere a Forlì. L'ex assessore ai Servizi educativi del Comune, Giovanni Paolo Bernini, era stato arrestato lo scorso 26 settembre nell'ambito dell'operazione "Easy Money" con l'accusa di peculato e corruzione.
Con lui, finirono in manette il suo braccio destro Paolo Signorini, e gli imprenditori Mauro Tarana e Antonio Martelli.

Bernini è stato sentito dagli inquirenti lo scorso 12 ottobre, in un'interrogatorio-fiume durato circa nove ore, in cui l'ex assessore pidiellino avrebbe risposto a tutte le domande, in particolare Easy Money, la Procura interroga l'ex assessore Bernini - ParmaToday
sulla 'mazzetta' di 8mila euro che avrebbe ricevuto dal dirigente della Copra, Mauro Tarana, in cambio di appalti nelle mense degli asili comunali.eggi tutto: http://www.parmatoday.it/cronaca/interrogatorio-ex-assessore-bernini.html
Diventa fan: http://www.facebook.com/ParmaToday

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La pm e la Guardia di Finanza hanno chiesto conto a Bernini non solo delle ipotesi di reato contestate nell'ordinanza di custodia cautelare, ma hanno chiesto riscontri anche su altre vicende non oggetto di contestazione ma che emergono dalle intercettazioni telefoniche cui l'ex assessore è stato sottoposto nel corso del lungo periodo di indagine.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • "Chi non è residente deve lasciare l'abitazione": a Parma la truffa del falso avviso del Ministero dell'Interno

Torna su
ParmaToday è in caricamento