Bagarini al Tardini per Italia-Liechtenstein: tre giovani vendevano biglietti a prezzo quintuplicato

I tre, tutti pregiudicati di origine campana, sono stati sanzionati dai finanzieri con una multa che può arrivare fino a 10 mila euro

Stavano cercando di vendere i biglietti per la partita di ieri sera al Tardini tra Italia e Liechtenstein ad un prezzo cinque volte più alto di quello di vendita. Tre bagarini, tutti pregiudicati di origine campana, sono stati fermati e multati dalla Guardia di Finanza di Parma che ieri stava effettuando controlli finalizzati proprio al contrasto del fenomeno del bagarinaggio. I biglietti per la partita erano finiti da tempo: con largo anticipo era stato annunciato il sold out. I finanzieri hanno notato tre persone che apparentemente davano l'impressione di non conoscersi ma in realtà mentre uno di loro faceva da palo, il secondo cercava i clienti mentre il terzo consegnava i biglietti e incassava i soldi. Il prezzo era cinque volte superiore a quello di vendita. Per loro, tutti pregiudicati, una maxi sanzione amministrativa che può arrivare anche fino a 10 mial euro. I biglietti contestati sono stati sequestrati. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate per cambiare contratti luce e gas: Federconsumatori mette in guardia gli utenti

  • Paura a Mamiano, auto finisce nel canale e si schianta contro un muretto: gravissimo bimbo di 9 anni

  • Bomba d'acqua a Parma: allagamenti e disagi alla circolazione stradale

  • Incidente in tangenziale, è giallo: bici accartocciata e tracce di sangue ma il ferito non si trova

  • Assicuratore-pusher 37enne gestiva un traffico di marijuana e hashish in Università: quattro arresti

  • Gioca 5 euro e vince 66 milioni di euro: maxi vincita al Superenalotto a Basilicagoiano

Torna su
ParmaToday è in caricamento