La donna annegata nel Po è la cantante Bebe Brown

Sospese le ricerche della 34enne scomparsa nel Po il pomeriggio di Pasqua: Agne "Bubi" Tokunboh cantava nei pianobar

Il suo nome d'arte era Bebe Brown e cantava nei pianobar. Agne "Bubi" Tokunboh, 34enne di origine nigeriana, è annegata nel pomeriggio di Pasqua nelle acque del Po a Boretto. La ragazza, che lavorava come parrucchiera, aveva la passione della musica e del canto e si esibiva nei locali tra Parma e Reggio Emilia. Sulla sua bacheca alcuni amici hanno lasciato messaggi per lei: alcune immagini in ricordo della ragazza, compresa una frase del Piccolo Principe di Sant Exupéry. "Bebe dove sei?" si legge in un altro post. Le ricerche di Bebe Brown sono state interrotte ieri sera, 18 aprile. Il corpo non è ancora stato trovato: era entrata nel fiume alle ore 17.30 del pomeriggio di Pasqua. Alcune persone l'hanno vista chiedere aiuto, poi non è più riemersa. Le ricerche, condotte con i sommozzatori e gli elicotteri dei Vigili del Fuoco non hanno dato esito: il cadavere della ragazza non è ancora stato trovato. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Si scambia video pedopornografici con l'amico su WhatsApp: 35enne bloccato ed arrestato

  • Cronaca

    Cerca di suicidarsi in auto con la bombola del gas: i carabinieri salvano una 40enne

  • Cronaca

    Boom di visitatori ai Musei Civici: il 2017 chiude con quasi 55mila presenze

  • Cronaca

    Autovelox: ecco dove saranno dal 22 al 26 gennaio

I più letti della settimana

  • Scontri tra tifosi prima di Cremonese-Parma: un ferito

  • "Tuo marito ti tradisce con tante donne del paese": lettere anonime a luci rosse sotto indagine

  • Migliaia litri di carburante di contrabbando in arrivo a Parma: traffico bloccato dalla Finanza

  • Giovane 22enne investito da un Frecciabianca: gravissimo al Maggiore

  • Pasimafi, chiuse le indagini: coinvolti otto nuovi medici

  • Gazzetta di Parma, il Centro Stampa chiude il 30 gennaio

Torna su
ParmaToday è in caricamento