"Continua ad ardere, più forte che puoi": il ricordo di Bebe, inghiottita dal Grande Fiume

Il pomeriggio di Pasqua Agne "Bubi" Tokunboh è scomparsa nel Po a Boretto: il 18 aprile le ricerche sono state sospese. Il ricordo degli amici, le serate reggae al Mu e tanta incredulità per una fine così tragica

Bebe Brown, foto dal profilo Facebook

Agne "Bubi" Tokunboh, conosciuta da tutti come Bebe, dal suo nome d'arte Bebe Brown, è stata inghottita dal Grande Fiume. Si trovava a Boretto, in un punto frequentato abitualmente da chi vuole trascorrere una giornata in relax vicino al fiume. E' entrata per fare il bagno e non è più tornata: ha cercato di chiedere aiuto ma nessuno ha potuto fare nulla. Il corpo non è ancora stato trovato ma oggi, 19 aprile, dopo che ieri sono state sospese le ricerche in città sono in tanti a ricordarla. Bebe era molto conosciuta a Parma, aveva partecipato a serate di musica reggae, prestando la sua magnifica voce, come ci ricordano alcuni conoscenti, in più locali, a partire dal Mu di via del Taglio, dove aveva cantato in occasione delle serate organizzate dal gruppo Pampanella Squad. Bebe aveva lavorato per anni parrucchiera nel negozio Officine di Collecchio: i clienti la ricordano, oggi, con affetto e sono sconcertati dalla notizia della sua scomparsa. "Ciao Bebe.... Poche persone possono dire di averti conosciuto davvero, a me piace pensare di essere uno di quelli.... ora mi diresti che sei diventata altro, che il tuo fuoco non si spegne con l'acqua, è lei che inizia a bruciare.... Continua ad ardere, piú forte che puoi" ha scritto un amico musicista in suo ricordo.