Si sente male e si ferisce in casa: il sindaco rompe il vetro della finestra e lo salva

L'episodio è avvenuto all'interno di una palazzina di Sorbolo: Nicola Cesari è riuscito a entrare all'interno dell'appartamento insieme ai carabinieri

E' prima caduto davanti a casa, sbattendo la testa contro il cordolo del marciapiede, poi si è ferito anche all'interno dell'appartamento a Sorbolo. Un uomo che vive da solo è stato salvato grazie all'intervento del sindaco Nicola Cesari e dei carabinieri, che si sono portati sul posto subito dopo che è scattato l'allarme. L'episodio si è verificato ieri 22 giugno intorno alle ore 18.30: un uomo, che vive da solo in un'abitazione di via Mozart, si è ferito e si trovava in una condizione di estrema difficoltà. Fortunatamente una ragazzina minorenne che abita lì vicino ha visto tutto ed ha avvertito altre persone che abitano nell'appartamento. Un vicino ha suonato alla porta per controllare che fosse tutto sotto controllo ma non ha ricevuto risposta. Il sindaco Nicola Cesari si è portato sul posto ed è riuscito, dopo essersi arrampicato sul balcone, a rompere la finestra per entrare nell'appartamento. L'uomo all'interno era riverso in una pozza di sangue ed è stato soccorso dagli operatori del 118. Ora si trova ricoverato all'Ospedale Maggiore. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

Torna su
ParmaToday è in caricamento