Cocaina e marijuana dall'Albania a Parma, blitz all'alba in via Langhirano: 28enne in manette

Nel corso dell'operazione sono stati sequestrati 275 chili di marijuana e 6 chili di cocaina: la droga arrivava in Italia via mare e poi nella nostra città

Contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. La droga, soprattutto cocaina e marijuana arrivava in Italia, e a Parma, dall'Albania via mare e veniva poi spacciata nelle piazze di varie città italiane, tra cui la nostra. Nel corso di un blitz dei carabinieri, che si è svolto all'alba di oggi, 19 giugno, è stato arrestato a Parma un 28enne albanese. L'uomo si trovava nell'abitazione che aveva in uso tra via Traversetolo e via Langhirano. 

Cocaina dall'Albania a Parma: stroncata banda di pusher albanese

E’ in corso un’operazione, coordinata dalla Procura di Firenze, nei confronti di un’associazione dedita al traffico internazionale di stupefacenti. Carabinieri del comando provinciale di Firenze stanno eseguendo provvedimento cautelare a carico di 10 persone nelle province di Parma, Firenze, Siena, Prato, Milano, Roma e Varese. Le indagini ha permesso di individuare un gruppo criminale organizzato, composto da soggetti di nazionalità albanese, che si occupavano dello smercio di cocaina e marijuana, provenienti dall’Albania. La centrale della cocaina è stata individuata nel Comune di Firenze, dove veniva ceduta all’ingrosso; la marjuana veniva invece trasportata via mare dall’Albania e raggiungeva varie città italiane. Sottoposti a sequestro, nel corso dell’indagine, 275 chili di marijuana e 6 chili di cocaina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aeroporto, gli industriali ci mettono 8.5 milioni di euro: ecco i nuovi voli

  • "La Pianura Padana è una camera a gas"

  • Tragico incidente a Castione Marchesi: muore un bimbo di tre anni

  • Trova una ladra in camera da letto, la blocca e la fa arrestare: 26enne serba in carcere

  • Fontanellato: 40enne morsa al polpaccio da una nutria

  • Maxi blitz di polizia, carabinieri e finanza: città al setaccio

Torna su
ParmaToday è in caricamento