Comix Games: vince Mirko Cattivelli, uno studente di Soragna

Mirko Cattivelli di Soragna è il vincitore, nella categoria medie inferiori, dei Comix Games: il concorso nazionale di ludolinguistica indetto dall’agenda scolastica Comix

Mirko Cattivelli di Soragna in provincia di Parma è il vincitore, nella categoria medie inferiori, dei Comix Games: il concorso nazionale di ludolinguistica indetto dall’agenda scolastica Comix (Franco Cosimo Panini Editore)  in collaborazione con Repubblica Scuola e il Salone Internazionale del Libro di Torino. Mirko, studente  della scuola media statale Cesare Battisti di Soragna, ha sbaragliato migliaia di concorrenti aggiudicandosi la vittoria con un elaborato dedicato alla canzone di Ron “Vorrei incontrarti fra cent’anni”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La prova, on line su Repubblica Scuola, verteva infatti sul Fincipit, un gioco semplice e meravigliosamente divertente che partendo dall’incipit di un’opera famosa, sia essa un romanzo, una poesia o una canzone lo porta entro poche righe a una conclusione a effetto brusca ed esilarante.
Mirko riceverà un attestato di merito, un premio a marchio Comix e il biglietto gratuito per il Salone Internazionale del Libro Torino  per assistere alla finalissima dei Comix Games che si terrà lunedì 12 maggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • Coronavirus, Vigili del Fuoco in lutto: muore a 58 anni Giorgio Gardini

  • "Chi non è residente deve lasciare l'abitazione": a Parma la truffa del falso avviso del Ministero dell'Interno

  • Buoni spesa, Pizzarotti: "Da venerdì si potrà compilare il modulo online: ecco chi potrà chiederli"

Torna su
ParmaToday è in caricamento