Controlli in un'abitazione dopo le segnalazioni dei residenti: due espulsioni

All'interno della casa non c'era droga ma due nigeriani senza documenti: un 25enne verrà rimpatriato con un volo da Bologna

I controlli antidroga della polizia di Stato stanno interessando, oltre alle strade e i quartieri della città di Parma, anche le abitazioni private, alla ricerca di pusher che le usano per confezionare e spacciare sostanze stupefacenti. La Squadra Mobile ha effettuato un blitz all'interno di un'abitazione in via Duca Alessandro, segnalata più volte dai residenti per il via vai di persone all'interno. I poliziotti sono entrati con i cani antidroga ed hanno trovato cinque cittadini nigeriani. Nella casa non c'era traccia di sostanze stupefacente mentre in cantina sono stati 4 grammi di marijuana. Due delle persone presenti all'interno della casa erano senza documenti: un 21enne nigeriano con permesso di soggiorno scaduto e raggiunto dal provvedimento di divieto di dimora a Parma e con precedenti per spaccio, è stato accompagnato al Cpr di Potenza. Un 25enne, sempre nigeriano e senza documenti, verrà rimpatriato con un volo che partirà da Bologna. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Blitz contro gli assembramenti: chiuso un locale in via Emilio Lepido

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Trovato il corpo del 18enne parmigiano annegato in mare

  • Tragedia: 25enne muore in ospedale 18 mesi dopo l'incidente

  • Affittano una casa al mare ma la trovano occupata: coppia di Felino truffata via internet

Torna su
ParmaToday è in caricamento