Coronavirus, verso il pugno di ferro sui controlli: multe salate, droni e confisca dei mezzi

Sono queste le nuove misure allo studio per sanzionare più efficacemente i trasgressori delle ordinanze per il contrasto al contagio

Per ora sono solo ipotesi ma nelle prossime ore ci potrebbe essere una stretta - da parte del Governo - per quanto riguarda i controlli per il rispetto delle regole contenute nei decreti anti coronavirus. Tra le opzioni al vaglio ci sarebbe l'aumento delle multe in caso di non rispetto delle ordinanze, l'utilizzo dei droni da parte della polizia locale per mappare gli spostamenti dei cittadini e la possibilità della confisca dei mezzi, utilizzati dai cittadini per spostarsi senza avere l'autorizzazione necessaria. Tutto questo dovrebbe essere contenuto in un ulteriore decreto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una circolare dell'Enac consente l'uso dei droni da parte delle polizie locali per monitorare gli spostamenti dei cittadini. "Nell'ottica di garantire il contenimento dell'emergenza epidemiologica coronavirus - si legge nel provvedimento dell'Ente nazionale aviazione civile - al fine di consentire le operazioni di monitoraggio degli spostamenti dei cittadini sul territorio comunale prevista dai Dpcm 8 e 9 marzo 2020". L'Enac in particolare dispone che le operazioni possano essere condotte in deroga ai requisiti burocratici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

  • Coronavirus, tre decessi a Parma e 18 casi in più

Torna su
ParmaToday è in caricamento