Coronavirus, Venturi: "Per Parma ci aspettiamo dieci giorni difficili"

Il commissario per l'emergenza: "Qui siamo in fase di forte crescita"

Parma ha visto, tra il 12 ed il 13 marzo, il maggior incremento - dall'inizio dell'emergenza sanitaria - per quanto riguarda il numero di decessi - ben 21 - e di nuovi casi, 88 i pazienti risultati positivi al coronavirus. Il totale dei contagiati, fino a ieri 13 marzo, era 518. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il commissario per l'emergenza coronavirus Sergio Venturi, in apertura di bollettino quotidiano trasmesso sulla pagina Facebook della Regione avvisa Parma: "In questi giorni stiamo verificando una situazione paragonabile a quella di un piccolo tsunami che si sta spostando gradualmente: da Piacenza va Parma. Qui la diffusione legata al Coronavirus è in crescita forte, perché in netto ritardo rispetto a Piacenza. Di una settimana. A Piacenza vediamo il Gran Premio della Montagna, con una crescita costante di 15-30 casi al giorno e ci aspettiamo presto una situazione di stallo. Ci aspettiamo una riduzione significativa in dieci giorni. Questi che abbiamo davanti sono i più difficili. Faccio un appello a medici e infermieri in pensione, c'è bisogno. Parma è nella fase di crescita forte, con un ritardo di una settimana. All'inizio Parma aveva 8 casi, Piacenza 28. Il 6 marzo, a Piacenza c'erano 426 casi, a  Parma meno della metà". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus, Venturi: "Sistema al collasso se a Parma i contagi non diminuiscono"

  • Coronavirus: in arrivo una nuova certificazione

Torna su
ParmaToday è in caricamento