Coronavirus, primi due casi a Parma: un uomo e una donna ricoverati al Maggiore

Positivi al nuovo virus una donna di Monticelli Terme che si era recata all'Ospedale di Codogno per assistere la madre e un uomo di Lesignano dè Bagni che era andato nella stessa città per un ballo. TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Due cittadini residenti in provincia di Parma, a Lesignano dè Bagni e a Monticelli Terme, nel comune di Montechiarugolo, sono risultati positivi al coronavirus e si trovano attualmente ricoverati in isolamento nel reparto di Malattie Infettive dell'Ospedale Maggiore di Parma. Le loro condizioni di salute sono giudicate buone. I due casi di Parma sono riconducibili al focolaio lombardo. La conferma è arrivata dalla Regione Emilia-Romagna. 

I due cittadini di Parma positivi al coronavirus sono una donna, residente a Monticelli Terme nel comune di Montechiarugolo che si era recata all’ospedale di Codogno per assistere la madre, e un uomo di Lesignano dè Bagni che era stato nella stessa città per partecipare ad un ballo. 

AMUCHINA: ECCO COME FARLA IN CASA SECONDO L'OMS

"Sette nuovi casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna - si legge in una nota della Regione Emilia-Romagna - tutti riconducibili al focolaio lombardo: cinque, di cui quattro cittadini lodigiani, riscontrati a Piacenza, e due cittadini della provincia di Parma, ricoverati in isolamento al reparto infettivi all’ospedale di Parma e in buone condizioni. All’ospedale di Piacenza, si tratta della compagna, del figlio e della nuora di un paziente già riscontrato positivo e ricoverato sempre a Piacenza, tutti e tre del lodigiano: la compagna è isolata al suo domicilio, figlio e nuora sono ricoverati a Piacenza. Così come è della provincia di Lodi una quarta persona, un uomo, anch’esso ricoverato al nosocomio di Piacenza. La quinta è invece un’infermiera dell’ospedale piacentino, isolata a domicilio. Due sono invece cittadini della provincia di Parma, entrambi ricoverati all’ospedale di Parma: una signora che si era recata più volte all’ospedale di Codogno, in Lombardia, per assistere la madre, e un uomo che si era recato sempre a Codogno per un evento di ballo. Complessivamente, i casi di positività salgono così a 16, tutti sempre riconducibili al focolaio lombardo. Di questi, 6 ricoverati all’ospedale di Piacenza, 6 in isolamento a domicilio e 2 trasferiti dall’ospedale di Piacenza a quello di Parma, reparto Malattie infettive, dove si trovano anche i 2 pazienti parmigiani riscontrati positivi nelle ultime ore".

CORONAVIRUS: TUTTE LE LIMITAZIONI A PARMA E PROVINCIA 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aggiornamenti a breve 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "C'è una festa clandestina" e chiamano i carabinieri: era un giovane che giocava alla playstation

  • Parma a rischio chiusura totale, Venturi: "Valutiamo se fermare tutto"

  • Va in auto in un supermercato di San Polo d'Enza per fare avance ad una cassiera: parmigiano denunciato

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: dopo Piacenza nuove restrizioni in arrivo anche a Parma

  • Coronavirus, a Parma altri 15 morti e 35 nuovi casi: superati i mille casi

Torna su
ParmaToday è in caricamento