Disabili, i Genitori Infuriati chiedono un Consiglio Comunale straordinario

Il Comitato Genitori Infuriati chiede al sindaco un Consiglio Comunale straordinario sul tema dell'integrazione scolastica "a fronte di una complessiva mancanza di chiarezza da parte di Sindaco e Assessore ai Servizi Sociali"

Il Comitato Genitori Infuriati chiede al sindaco un Consiglio Comunale straordinario sul tema dell'integrazione scolastica. In una lettera inviata dal Comitato al sindaco Pizzarotti, al presidente del Consiglio Comunale Marco Vagnozzi, al vicesindaco, al presidente della Commissione Servizi Sociali, all'Assessore al Welfare e ai Capigruppo in Consiglio Comunale, chiedono "a fronte di una complessiva mancanza di chiarezza da parte di Sindaco e Assessore ai Servizi Sociali, un confronto in Consiglio Comunale su questo tema onde poter, su Vosta auspicata e doverosa autorizzazzione, esporre la situazione e la nostre ragioni".  Il Comitato ha raccolto circa mille firme cartacee ed ha predisposto anche una petizione online su Change.org, che ha superato le mille adesioni. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Simone Zerbilli: ecco il carabiniere eroe di Fidenza che ha salvato i bambini sul bus

  • Cronaca

    "Prelievi ingiustificati fino a 9 mila euro, fornitori non pagati": l'incubo dei condomini di via Meucci

  • Attualità

    La terra torna a tremare a Borgotaro: paura tra i cittadini

  • Cronaca

    Giallo a Polesine: donna trovata morta nel Po

I più letti della settimana

  • Casello di Parma chiuso fino al 25 marzo

  • Tenta il suicidio ingoiando 200 pastiglie di Xanax: l'amica lo salva avvertendo i poliziotti

  • Detenuto pesta e manda in coma il compagno di cella per una telefonata: 37enne condannato

  • Spariscono 400 mila euro dai conti di 8 condomini: denunciati altri tre amministratori

  • Colf ruba i gioielli da un'abitazione, poi li indossa e mette una foto su Facebook: 47enne denunciata

  • Scialpi choc: "(Per il cuore) Ho rischiato di morire tre volte da gennaio"

Torna su
ParmaToday è in caricamento