Donna travolta da un'auto pirata, l'appello su Fb: "Costituisciti prima che sia troppo tardi"

La 36enne investita in via Venezia è ancora in Rianimazione: il fidanzato ha scritto un appello

Un appello su Facebook del fidanzato della donna investita in via Venezia venerdì scorso da un'auto pirata, che si trova ancora in gravissime condizioni nel reparto di Rianimazione dell'Ospedale Maggiore di Parma. Un post rivolto direttamente al pirata delle strada che, dopo aver travolto la donna, si è allontanato e non si è più fatto vivo. "Mi rifaccio alla tua coscienza e a quella dei tuoi amici e parenti che sanno cos'hai fatto. Non nascondetelo, non nasconderti, sappiamo che stai leggendo. Costituisciti prima che sia troppo tardi...e prima che ti vengano a prendere, perchè dopo è peggio, dopo è tardi. C'è una persona che per colpa tua insieme ai medici sta lottando per la sua vita. Vai e fallo ora: tanto non scappi". La polizia municipale, che sta portando avanti le indagini per identificare il conducente dell'auto, cerca un Suv scuro e anche un'auto rossa, che viaggiava dietro al Suv nella stessa corsia. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Parma, Lizhang: "Rivoglio le mie quote"

  • Sport

    Il Parma risponde: "Legittimati dalla loro inadempienza"

  • Cronaca

    "Lo shaboo distrugge i neuroni: chi la assume rimane in uno stato cronico di apatia"

  • Attualità

    Oggi la domenica ecologica: tutte le limitazioni al traffico

I più letti della settimana

  • Soragna, si schianta in auto contro un ponte di cemento: muore 36enne

  • Flying Tiger inaugura il 20 novembre in via d'Azeglio

  • Rubano la borsetta ad una ragazza, poi aggrediscono gli amici a bottigliate davanti al Regio: due denunce

  • Busseto, un bimbo di otto mesi ustionato: d'urgenza al Maggiore

  • Tragedia a San Secondo: auto travolge ed uccide un 73enne

  • "Lo shaboo distrugge i neuroni: chi la assume rimane in uno stato cronico di apatia"

Torna su
ParmaToday è in caricamento