Droga, al via i controlli davanti alle scuole superiori

Con l'inizio del nuovo anno scolastico sono iniziati i controlli del Nucleo Cinofili della Polizia Municipale per contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti.

I controlli del Nucleo Cinofili della Polizia Municipale per prevenire e contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti davanti alle scuole sono iniziati con l'avvio del nuovo anno scolastico. Nei giorni scorsi sono stati effettuati controlli mirati davanti al "Toschi" e al "Marconi", mentre questa mattina, giovedì 16 settembre, gli agenti del Nucleo Cinofili e del Nucleo Sicurezza Urbana erano davanti al "Rondani" e al "Melloni" prima dell'ingresso dei ragazzi in aula. Alle 12.30, Paco, il cane addestrato per il servizio antidroga, e il suo conduttore hanno atteso gli alunni all'uscita del "Romagnosi", in occasione dell'incontro fra il preside del liceo classico, Guido Campanini, con il Sindaco Pietro Vignali, l'Assessore alla Sicurezza Fabio Fecci, e il comandante della Municipale, Giovanni Maria Jacobazzi.


L'attività di prevenzione - che nei prossimi giorni riguarderà le aree nei pressi di tutte le scuole superiori della città - rientra nel pacchetto di iniziative straordinarie pianificate dalla Polizia Municipale, e si va ad aggiungere al giro di vite annunciato contro l'abusivismo commerciale, la guida in stato di ebbrezza, il superamento dei limiti di velocità e la prostituzione. Il Nucleo Cinofili, inoltre, ha già all'attivo una serie di servizi nell'area della stazione ferroviaria, in Pilotta e al Parco Nord: questi ultimi due servizi nelle aree verdi sono destinati a proseguire nell'ambito dei controlli della Polizia Municipale nelle zone più sensibili della città, sul versante della sicurezza urbana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


"La droga è una piaga che coinvolge tanti giovani, anche nella nostra città - avverte il sindaco Pietro Vignali -. Purtroppo siamo a conoscenza di fenomeni di spaccio di sostanze stupefacenti davanti alle scuole, fenomeni che portano questa Amministrazione comunale a non abbassare la guardia sul fronte della prevenzione e dei controlli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va in auto in un supermercato di San Polo d'Enza per fare avance ad una cassiera: parmigiano denunciato

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: dopo Piacenza nuove restrizioni in arrivo anche a Parma

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus, Venturi: "Sistema al collasso se a Parma i contagi non diminuiscono"

Torna su
ParmaToday è in caricamento