Enel, vittoria dei lavoratori: la delocalizzazione del sito di Fidenza è sospesa

Nel prossimo periodo l'azienda, le RSU, le organizzazioni sindacali e le istituzioni locali si incontreranno per cercare una soluzione alternativa al sito produttivo di Fidenza cercando di mantenere il presidio nel distretto

Le RSU Enel Distribuzione zona di Parma e le OO.SS. di categoria FICLTEM CGIL,FLAEI CISL e UILTEC UIL, comunicano che la delocalizzazione del sito del Enel di Fidenza è ad oggi sospesa. Nel prossimo periodo l'azienda, le RSU, le organizzazioni sindacali e le istituzioni locali si incontreranno per cercare una soluzione alternativa al sito produttivo di Fidenza cercando di mantenere il presidio nel distretto. Risulta evidente che questa scelta condivisa rappresenta la migliore soluzione per la tutela degli interessi dell'azienda, dei lavoratori e dei cittadini rappresentati dalle istituzioni. Le RSU e le organizzazioni sindacali di categoria ringraziano i lavoratori di Fidenza per l'appoggio dimostrato, le istituzioni locali, l'azienda per la soluzione condivisa e il sindaco di Fidenza Massari insieme a tutti i comuni delle Terre Verdiane, protagonisti dell'esito positivo della vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollino antifascista, Pizzarotti sul ricorso al Tar: "Proponetelo tutti per un'Italia antifascista"

  • "Columbus, lo stabilimento di Martorano chiuderà nei primi mesi del 2020: a rischio centinaia di posti"

  • Muore bimbo di 18 mesi: madre accusata di omicidio preterintenzionale

  • Choc in centro: "I ragazzini delle baby gang si lanciano sotto ai bus in marcia"

  • Maltempo, perturbazione in arrivo: da giovedì neve a Parma

  • Senza patente distrugge tre auto e provoca un incendio, poi scappa: fermato giovane di Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento