Enel, vittoria dei lavoratori: la delocalizzazione del sito di Fidenza è sospesa

Nel prossimo periodo l'azienda, le RSU, le organizzazioni sindacali e le istituzioni locali si incontreranno per cercare una soluzione alternativa al sito produttivo di Fidenza cercando di mantenere il presidio nel distretto

Le RSU Enel Distribuzione zona di Parma e le OO.SS. di categoria FICLTEM CGIL,FLAEI CISL e UILTEC UIL, comunicano che la delocalizzazione del sito del Enel di Fidenza è ad oggi sospesa. Nel prossimo periodo l'azienda, le RSU, le organizzazioni sindacali e le istituzioni locali si incontreranno per cercare una soluzione alternativa al sito produttivo di Fidenza cercando di mantenere il presidio nel distretto. Risulta evidente che questa scelta condivisa rappresenta la migliore soluzione per la tutela degli interessi dell'azienda, dei lavoratori e dei cittadini rappresentati dalle istituzioni. Le RSU e le organizzazioni sindacali di categoria ringraziano i lavoratori di Fidenza per l'appoggio dimostrato, le istituzioni locali, l'azienda per la soluzione condivisa e il sindaco di Fidenza Massari insieme a tutti i comuni delle Terre Verdiane, protagonisti dell'esito positivo della vicenda.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I cinque migliori ristoranti per la pausa pranzo a Parma

  • Macellaio 'infedele' cambia le etichette sulla carne per pagare meno: 35enne denunciato per furto

  • Si schianta in moto contro un muretto di fronte alla Metro: muore 40enne

  • Lavoro nero e scarse condizioni igieniche: i Nas chiudono un ristorante

  • Quando si possono accendere i termosifoni: tutte le date città per città

  • Maxi blitz contro la 'chiesa' con il culto di Gesù Bambino di Gallinaro: perquisizioni a Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento