Escursioniste bloccate sul Monte Marmagna per il ghiaccio: intervento del Soccorso Alpino

Altri due escursionisti erano in difficoltà tra la Capanna Schiaffino e il Lago Padre su una placca di roccia rivestita da un duro strato di ghiaccio

Nel primo pomeriggio di sabato 20 gennaio i tecnici della Stazione Monte Orsaro del Soccorso Alpino di Parma sono dovuti intervenire in due distinti interventi, portati a termine in contemporanea e a poche centinaia di metri di distanza, a causa del ghiaccio che ricopre i pendii su tutto l'Appennino. Sulle pendici del Monte Marmagna, due escrusioniste ventinovenni residenti in provincia di Massa-Carrara, si sono trovate in difficoltà e prive di piccozza e ramponi; fortunatamente due tecnici del Saer di passaggio hanno notato le ragazze, che una volta arrivate sulla vetta dimostravano  forti difficoltà a scendere a causa del  ghiaccio. I due volontari del Soccorso Alpino le hanno accompagnate in sicurezza fino al rifugio Lagdei, dove hanno fatto rientro alla propria automobile incolumi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo, tra la Capanna Schiaffino e il Lago Padre, altri due soccorritori hanno notato che due escursionisti, questa volta residenti in provincia di Parma, erano in difficoltà su una placca di roccia rivestita da un duro strato di ghiaccio; anche in questo caso,sono stati accompagnati fino al Lago Santo in sicurezza, e quindi fino al parcheggio di Lagdei, anch'essi senza problematiche di tipo sanitario. Due distinti episodi che hanno visto un lieto fine anche grazie all'assidua frequentazione delle località montane e alla grande esperienza del personale del Saer; a tal proposito il Soccorso Alpino ricorda che su tutto l'Appennino parmense,dalla Valcedra alla Valceno, i recenti fenomeni meteorologici hanno favorito la formazione di ghiaccio e pertanto si invitano  tutti i frequentatori della montagna ad affrontare le escursioni con adeguato abbigliamento e soprattutto muniti di ramponi e piccozza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

  • Pizzarotti annuncia: "Giochi per bambini vietati, nei circoli anziani non si può giocare a carte"

Torna su
ParmaToday è in caricamento