Fermato al posto di blocco, non parla e prende a calci e pugni i carabinieri: 29enne arrestato

Il conducente nigeriano si è rifiutato di scendere dall'auto e di rispondere alle domande dei militari

Ha visto la pattuglia dei carabinieri in via Du Tillot a Parma ed ha cercato di evitare il controllo. I militari, che si trovavano in zona per effettuare alcuni controlli di routine, hanno notato il comportamento sospetto dell'uomo, un nigeriano di 29 anni, ed hanno deciso di fermarlo. I carabinieri hanno chiesto al conducente dell'auto di scendere ma lui è rimasto in silenzio, rifiutandosi sia di scendere dall'auto che di rispondere alle domande dei militari dell'Arma. Ad un certo punto la resistenza passiva si è trasformata in resistenza attiva: il 29enne ha sferrato calci e pugni ai carabinieri che sono riusciti a bloccarlo e ad ammanettarlo. L'accusa nei suoi confronti è resistenza a pubblico ufficiale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nascondevano otto chili di cocaina in un garage del San Leonardo: arrestato un pizzaiolo ed il suo complice

  • Parmense flagellato dal maltempo: allagamenti, crolli e disagi per la neve

  • Esce di strada in via Emilia sotto la pioggia a dirotto: gravissimo al Maggiore

  • Caso Pesci, parlano i testimoni dell'accusa: "La ragazza stava malissimo, era piena di lividi ed abrasioni"

  • Blitz contro l'Ndrangheta nel parmense: sequestrati 9 milioni di euro di beni a due imprenditori

  • Flash mob musicale in Oncoematologia pediatrica: personale e pazienti si scatenano sulle note di Friends

Torna su
ParmaToday è in caricamento