Fiaccolata sul torrente, un petardo gli scoppia in mano: perde due dita

Un giovane di 23 anni originario di Medesano è rimasto gravemente ferito nel pomeriggio di oggi durante la tradizionale fiaccolata di Natale sul fiume cittadino a causa di un razzo che è esploso prima del lancio

Un 23enne di Medesano e' rimasto ferito nel pomeriggio ad un mano dallo scoppio di un razzo che stava lanciando durante la fiaccolata di Natale dei sub e canoisti della citta'. Il giovane, con i colleghi del gruppo Canoa Cus Parma, aveva appena concluso la traversata lungo il torrente Parma e sotto il ponte di Mezzo, nel centro citta', aveva iniziato a lanciare petardi per la festa finale.

Uno di questi gli e' pero' esploso in mano, procurandogli una gravissima ferita con l'amputazione di due dita. Intervenuta una gru dei Vigili del Fuoco per recuperarlo dal greto del fiume.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus, Venturi: "Sistema al collasso se a Parma i contagi non diminuiscono"

  • Coronavirus: in arrivo una nuova certificazione

Torna su
ParmaToday è in caricamento