Fidenza, la nuova Caserma dei Carabinieri nell'ex area Esso

Il Comune vuole acquistare l'area di via Gramizzi per costruire il nuovo edificio dell'Arma

Il Comune di Fidenza inizia una nuova sfida: realizzare la nuova caserma dei Carabinieri. La Giunta comunale ha infatti approvato una variazione di bilancio urgente poiché il Comune intende investire nell'acquisto dell'ex area Esso di via Gramizzi, uno scheletro parzialmente edificato rimasto incompiuto da anni a causa del fallimento della società che aveva acquistato l'area per realizzare un edificio a destinazione mista direzionale, commerciale e residenziale. La proprietà andrà nuovamente all'asta, prevista dalla procedura fallimentare il 18 luglio.

“Vogliamo partecipare all'asta per l'acquisto del terreno e della struttura, che utilizzeremo, qualora risultassimo aggiudicatari, per costruire una nuova e moderna caserma dei Carabinieri. E' un progetto che stiamo vagliando da sei mesi con l'Arma. Questa operazione ha due obiettivi: da un lato chiudere una ferita che deturpa la città da troppo tempo, dall'altro dotare Fidenza di una caserma più moderna e funzionale, che possa rispondere alle esigenze della Stazione e della Compagnia Carabinieri di Fidenza. L'auspicio è che la nuova caserma consenta un potenziamento della Compagnia”, ha spiegato il sindaco Massari insieme alla Giunta.

Lo sviluppo di azioni funzionali a garantire una logistica di maggior adeguatezza alle sedi delle Forze dell'Ordine rientra nelle linee di mandato e negli obiettivi strategici e operativi del Documento Unico di Programmazione dell'Amministrazione comunale, senza contare che l'inadeguatezza della sede di via Trento era evidente già all'inizio degli anni '90, tanto che il Consiglio Comunale aveva destinato un'area tra via Trento e via Salvo D'Acquisto, adiacente al Parcobaleno, alla realizzazione della nuova Caserma dei Carabinieri. Il programma però non ha mai trovato una realizzazione concreta da parte di operatori privati.
La forte esigenza di poter contare su una sede dell'Arma dei Carabinieri in grado di supportare in modo più adeguato le funzioni previste, sia a servizio della città che di tutto il territorio compreso nell'ambito territoriale di competenza della Compagnia di Fidenza, è ancora più forte oggi e ora si possono presentare le condizioni per soddisfarla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La struttura dell'area ex Esso e le relative aree di pertinenza sono oggi parte della Procedura fallimentare della ditta Bocelli Clodomiro s.n.c. e i tentativi esperiti fino a oggi per la cessione di quel bene hanno dato esito negativo pur a fronte di una significativa riduzione, nelle diverse fasi, del valore di riferimento. La struttura, inoltre, è risultata dimensionalmente idonea ad ospitare tutte le attività e i servizi necessari alla Caserma. In caso di aggiudicazione, l'Amministrazione avvierà subito le attività per la messa in sicurezza della struttura e le verifiche sismiche. La Giunta comunale ha deciso di partecipare all'asta perché la sua eventuale aggiudicazione consentirebbe di acquisire la proprietà di un immobile atto ad essere destinato, dopo l'esecuzione degli opportuni e necessari interventi, a nuova Caserma dei Carabinieri: una possibilità che dovrebbe essere in caso contrario definitivamente accantonata in quanto un processo di costruzione completo su un'area inedificata avrebbe dei costi troppo elevati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuovo focolaio nella Bassa: 33 lavoratori contagiati

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: le misure dal 14 luglio

  • Bimbo di 2 anni azzannato da un cane in via Po: è grave in ospedale

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

  • Coronavirus, a Parma 13 nuovi casi: 9 sono i lavoratori della cooperativa

  • Parma, un positivo al covid: scatta il ritiro per la squadra

Torna su
ParmaToday è in caricamento