Guardia di Finanza, festeggiato in Caserma il 95esimo compleanno di Gaetano Breglia

E’ stato convocato in caserma con un pretesto, ma ha trovato ad attenderlo i “colleghi di oggi e di ieri”, per festeggiare insieme l’importante traguardo delle 95 primavere

E’ stato convocato in caserma con un pretesto, ma ha trovato ad attenderlo i “colleghi di oggi e di ieri”, per festeggiare insieme l’importante traguardo delle 95 primavere. Accompagnato dal figlio Giuseppe, è stato ricevuto dal Comandante provinciale della Guardia di Finanza, il quale gli ha consegnato la lettera fatta recapitare direttamente dal Comando Generale del Corpo, con gli auguri personali dei massimi vertici delle Fiamme Gialle.

Inutile sottolineare che la gran parte dei presenti non era neanche nata, quando, nel ’39, l’allora allievo Gaetano Breglia, originario della provincia di Potenza, ha indossato per la prima volta l’uniforme di Finanziere. Testimone di uno dei periodi più travagliati del Paese, egli stesso ha vissuto in prima persona le sofferenze del secondo conflitto mondiale: fatto prigioniero dai Tedeschi, fu deportato in Germania, finendo rinchiuso nei campi di concentramento di Forbak e Geblin. Liberato nel marzo del ’45, riuscì infine a rientrare in Italia, dopo un viaggio protrattosi per sette lunghi mesi. 

Proprio in ragione della deportazione subita, è insignito della Medaglia d’Onore della Presidenza della Repubblica. Tornata la normalità nel Paese, ha prestato servizio nei reparti della Guardia di Finanza di Genova e Reggio Emilia, per poi stabilirsi definitivamente qui a Parma. Presenti al saluto il Presidente ed una rappresentanza della locale Sezione A.N.F.I., l’Associazione dei Finanzieri in servizio ed in congedo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

Torna su
ParmaToday è in caricamento