Fornovo sul Taro, il ponte anche per ciclisti e pedoni

Aggiudicato l'appalto per la realizzazione del collegamento ciclo-pedonale che unirà le due sponde del Taro. Un'opera da 2milioni e 700mila euro, l'80% dei quali arrivano dal piano triennale regionale e 250 mila euro dalla Provincia

Entra nella fase operativa il progetto di realizzazione del collegamento ciclo-pedonale che unirà le due sponde del Taro, collegando Fornovo a Ramiola di Medesano. Nei giorni scorsi la Provincia ha infatti espletato le procedure di gara per l’aggiudicazione dei lavori, di cui è risultata vincitrice l’Associazione temporanea di imprese costituita da Coimpa - Consorzio Imprese Parmensi e Cometal Spa di Parma, con un’offerta di ribasso complessivo del 12,18%. Il Coimpa - Consorzio Imprese Parmensi ha concorso alla gara per la consorziata Dallara Costruzioni S.r.l. di Varano de’ Melegari.

L’importo dell’opera è di 2 milioni e 700mila euro: 2,2 milioni di euro arrivano dal piano triennale regionale, 250 mila euro dalla Provincia e 125mila euro da entrambi i Comuni coinvolti (Fornovo e Medesano).
L’impresa vincitrice dovrà eseguire l’opera entro 270 giorni a partire dalla data di consegna dei lavori, che sarà presumibilmente nei primi giorni del 2011.

Il percorso ciclopedonale sarà costruito sul lato di monte del ponte, lungo 530 metri, poiché è quello in cui si registra il passaggio maggiore di persone. La struttura presenta archi che si appoggiano al manufatto esistente, sostenuti da travi ancorate al ponte. Il percorso ciclopedonale sarà inoltre separato dalla carreggiata delle auto, in modo da garantire ancor più la sicurezza di chi vi transita a piedi o in bici.
Diverse le migliorie offerte dall’Associazione di imprese aggiudicataria: dalla manutenzione della scalinata di accesso alla piazza di Fornovo al trattamento protettivo di zincatura e verniciatura degli elementi della pista ciclo-pedonale (per aumentarne la durabilità nel tempo e diminuirne i costi di manutenzione), dall’organizzazione del cantiere per ridurre l’interferenza con il traffico veicolare agli interventi di manutenzione straordinaria sul ponte stradale esistente e alla raccolta delle acque di deflusso.

“È l’avvio di un lavoro importante, che migliora e accresce il collegamento tra le due sponde del Taro dando la possibilità anche a pedoni e ciclisti di muoversi in sicurezza tra le due località di Ramiola e Fornovo. Ed è importante anche perché contestualmente si fanno lavori di manutenzione e sistemazione del ponte e di significativi manufatti esistenti quali la scala storica di Fornovo”, commenta l’assessore provinciale alle Infrastrutture Ugo Danni, che aggiunge: “Un’altra occasione che conferma come il lavoro interistituzionale tra Provincia e Comuni porti a risultati concreti”.

“Questo è il frutto di un lavoro che parte da lontano, integrato dall’attuale giunta con la richiesta di inserimento del ripristino della storica scala di accesso alla piazza del mercato, favorevolmente accolta dalla Provincia – spiega il sindaco di Fornovo Emanuela Grenti -. La pista incentiverà la mobilità sostenibile con ristoro ambientale e riduzione del traffico, e consoliderà ancor più lo stretto rapporto con Ramiola. Costituisce inoltre un fondamentale anello di congiunzione delle piste ciclo-pedonali di Fornovo, Medesano e Collecchio in un percorso che con pochi sforzi potrà essere completato”.
“È per me motivo di grande soddisfazione essere giunti all’affidamento dei lavori di quest’opera tanto attesa – dice il sindaco di Medesano Roberto Bianchi - che premia l’impegno e il lavoro della Regione, della Provincia di Parma e dei Comuni di Medesano e Fornovo. In tal modo sarà più funzionale il collegamento fra Ramiola e Fornovo in assoluta sicurezza per ciclisti e pedoni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nascondevano otto chili di cocaina in un garage del San Leonardo: arrestato un pizzaiolo ed il suo complice

  • Parmense flagellato dal maltempo: allagamenti, crolli e disagi per la neve

  • Esce di strada in via Emilia sotto la pioggia a dirotto: gravissimo al Maggiore

  • Maltempo: allerta per piene dei fiumi e frane in Appennino

  • Gervinho, lesione di primo grado: ecco i tempi di recupero

  • Usò il collare elettrico fino a provocare la morte del cane: condannato allevatore 47enne di Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento