Green Money 2, concessi i domiciliari a Ernesto Balisciano

L'ex-presidente di Engioi, società partecipata dal Comune di Parma, ha ottenuto la misura a pochi giorni dal secondo interrogatorio con la Pm Paola Dal Monte: l'imprenditore Mangiarotti oggi in Procura

tangente

Dopo il secondo interrogatorio con la Pm Paola Dal Monte l'ex direttore di Engioi, società partecipata dal Comune, Ernesto Balisciano, arrestato il 24 giugno nell'ambito dell'inchiesta Green Money 2 sulle tangenti negli appalti del verde pubblico ha ottenuto gli arresti domiciliari. La misura è stata concessa, come per gli altri imputati della vicenda, probabilmente dopo una collaborazione con i magistrati

Ancora in carcere solo Alessandro Forni, che invece ha deciso di non collaborare. Dopo quattro mesi di carcere trascorsi a Ferrara quindi Balisciano potrà tornare a casa. Oggi invece è stato ascoltato dalla Pm l'imprenditore Norberto Mangiarotti, che già dall'inizio della vicenda fornì elementi interessanti per le indagini della Procura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Paura a Cangelasio: esplosione ed incendio in un fienile e un'abitazione

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Allerta meteo arancione per temporali, temperature in picchiata

  • Coronavirus, a Parma zero decessi e zero contagi

Torna su
ParmaToday è in caricamento