Green Money 2, Norberto Mangiarotti patteggia 2 anni

Primo caso giudiziario concluso nell'inchiesta sulle tangenti nel verde pubblico: dopo l'accordo con la Pm Dal Monte l'imprenditore parmigiano ha collaborato con i magistrati fornendo informazioni utili

tangente

Primo caso giudiziario concluso per l'inchiesta Green Money 2. L'imprenditore Norberto Mangiarotti, arrestato nell'ambito dell'inchiesta della Guardia di Finanza per le tangenti negli appalti del verde pubblico, ha pattegiato due anno di carcere dopo l'accordo con la Pm Dal Monte. Dall'inizio della sua reclusione l'indagato ha collaborato con i magistrati ed ha successivamente fatto diverse ammissioni, che hanno aiutato gli inquirenti nelle indagini. Per questo motivo era stata il primo ad ottenere gli arresti domiciliari, seguiti poi dalla scarcerazione. L'accusa nei suoi confronti è di corruzione per gli appalti pubblici. Anche se la pena non è stata sospesa Mangiarotti potrebbe essere affidato ai servizi sociali e non fare ritorno in carcere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sepe cuore d'oro: non chiede gli affitti ai suoi inquilini

  • Coronavirus - Parma piange altri 14 morti, 48 nuovi casi: il totale arriva a 2.365

  • Coronavirus, Parma piange altri 25 morti e 118 nuovi casi: il totale supera i 2.200

  • Coronavirus: muore a 60 anni l'attivista dei 5 Stelle Cinzia Ferraroni

  • Coronavirus, Venturi contro Borrelli: "Il 1° maggio a casa? Smettetela di diffondere opinioni senza certezze"

  • Coronavirus: muore a 54 anni Roberto Bocchi

Torna su
ParmaToday è in caricamento