Guardia di Finanza, un anno a tutela dell'economia legale: nel 2014 870 segnalazioni al 117

Nel 2014 l'attività del Comando Provinciale della Guardia di Finanza è stata intensa: dal contrasto all'evasione fiscale ai reati contro la Pubblica Amministrazione, dall'attività anticontrabbando alla lotta al gioco illegale

Nel 2014 l'attività del Comando Provinciale della Guardia di Finanza è stata intensa: dal contrasto all'evasione fiscale ai reati contro la Pubblica Amministrazione, dall'attività anticontrabbando alla lotta al gioco illegale. Una serie di numeri che, messi uno di fianco all'altro, rivelano la capacità degli uomini di via Torelli di intervenire in contesti molto diversi tra di loro: dai controlli per gli scontrini non emessi al monitoraggio del gioco illegale, dalle attività di controllo relative alla spesa della Pubbliche Amministrazioni al terreno 'classico' del contrasto all'evasione fiscale. Ma anche azioni per la repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti e il contrasto alla criminalità organizzata e al riciclaggio. 

Per quanto riguarda il contrasto all'evasione fiscale e al sommerso sono stati effettuate 12i indagini di Polizia giudiziaria di contrasto all'evasione e alle frodi fiscali. Più di 2 mila e duecento invece i controlli su strada per l'emissione di scontrini e ricevute fiscali, nel 32% dei casi sono state rilevate delle irregolarità, 43 persone sono state denunciate per reati tributari. Nel corso dell'anno sono stati scoperti 63 lavoratori in nero, 34 invece i datori di lavoro che hanno utilizzato manodopera irregolare e in nero. Sono stati effettuati 120 controlli per l'indice di capacità contributiva, ovvero l'intervento dei finanzieri si è concentrato sul controllo di persone con particolari tenori di vita, che sono proprietari di auto di lusso e altri oggetti preziosi. "Per la verifica della capacità contributiva spesso lavoriamo su segnalazioni che ci giungono da parte dei cittadini e da parte di imprenditori onesti" ha sottolineato il Comandante Russo. 

La vigilanza della spesa pubblica è un settore importante per il lavoro della Guardia di Finanza a cui è stato affidato il delicato compito di assicurare un efficace dispositivo di controllo anti-frode dei flussi di spesa, del tutto speculare rispetto a quello previsto per le entrate fiscali. Per quanto riguarda le frodi nella richiesta/percezione delle risorse risultati a carico del bilancio dell'Unione Europea sono stati eseguito 80 interventi che hanno portato alla denuncia di 18 persone con 2 milioni e 516 mila euro di contributi percepiti indebitamente. Trentasette persone sono state denunciate per reati contro la Pubblica Amministrazione, corruzione e alterazione delle gare. 

Potrebbe interessarti

  • Parma, tappa per BlaBlaBus: si viaggia in tutta Europa

  • Morso del ragno violino: cosa fare

  • Bere alcolici fa male: il vero sballo è dire no

  • Come pulire e igienizzarei bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in moto contro l'ambulanza, il fidanzato muore: 27enne di Parma in prognosi riservata

  • Incidente in piscina: la 12enne parmigiana è morta

  • Tragedia a Colorno: ciclista 54enne cade sull'Asolana e muore

  • Pauroso schianto tra auto e bici a Noceto: 16enne gravissimo al Maggiore

  • Parma, tappa per BlaBlaBus: si viaggia in tutta Europa

  • Schianto frontale a Felegara, tre donne ferite: 38enne gravissima

Torna su
ParmaToday è in caricamento