In contromano lungo l'A15 verso Parma: 20enne multato per 8 mila euro

Anziché fermarsi e chiedere assistenza ha proseguito e, giunto alla fine del guard-rail, ha fatto una rischiosa inversione

E' stato rintracciato dalla Polizia Stradale di Massa Carrara il conducente di una Volkswagen bianca che, alcuni giorni fa, stava percorrendo contromano un tratto dell'A15 verso Parma e, dopo essersi accorto dello sbaglio, per guadagnare tempo ha pure pericolosamente invertito la marcia. Si tratta di un 20enne di Pietrasanta e residente a Stazzema (Lucca), che quella mattina aveva preso l'autostrada per recarsi nella nostra città e, giunto al casello di Aulla, si è confuso impegnando la carreggiata riservata alle auto che si stavano immettendo in A 15.

Anziché fermarsi e chiedere assistenza ha proseguito e, giunto alla fine del guard-rail, ha fatto una rischiosa inversione. Gli automobilisti che se lo sono visti davanti si sono spaventati e hanno allertato la centrale operativa della Polizia Stradale che, poco distante, stava perlustrando quella zona con una pattuglia della Sottosezione di Pontremoli. I poliziotti hanno fermato il giovane che, alla richiesta di spiegazioni, ha provato a farfugliare qualcosa ma poi, di fronte alle immagini riprese dalle telecamere piazzate a ridosso del casello, ha ammesso la sua manovra scellerata. La Polstrada lo ha sanzionato con una multa da 8.000 euro, sospendendo la circolazione del veicolo per 3 mesi e segnalando l'accaduto alla Prefettura per la revoca della patente. (Adnkronos) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basket in lutto: muore la 18enne Alessia Zambrelli

  • Violenta una bimba di 8 anni nel suo negozio: arrestato commerciante 37enne

  • Terrore in A1, auto si schianta e si incendia vicino al treno deragliato: muore una 21enne parmense

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • "Addio Alessia, che tu ora possa trovare la serenità"

Torna su
ParmaToday è in caricamento