Inceneritore, Laguardia ricorre in Cassazione. Filone della corruzione

Bocciato il sequestro del cantiere dal Tribunale del Riesame il procuratore lunedì presenterà il ricorso in Cassazione. Si segue il filone della corruzione ma Moruzzi "è indagato solo per peculato"

Continua la querelle inceneritore. Dopo il no del Tribunale del Riesame al sequestro del cantiere dell'inceneritore il procuratore Laguardia prova l'ultima chance. Stamattina ha dichiarato che intende procedere al ricorso in Cassazione. Ciò non pregiudica il proseguimento dei lavori, ma come spiega il procuratore "comporterà l'allargamento delle indagini al filone della corruzione". "Attualmente - sottolinea Laguardia - Moruzzi non è indagato per corruzione, ma solo per peculato. Abbiamo però rilevato delle contraddittorietà in merito al permesso per costruire il termovalorizzatore. Oltre a questa motivazione c'è il fatto che non sia stata considerata la pericolosità dell'impianto". Intanto, ormai a giochi fatti con il cantiere che verrà probabilmente avviato il mese prossimo, rimane confermata la fiaccolata contro l'inceneritore indetta per la giornata di domani, 15 dicembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Guida Michelin: ecco i ristoranti stellati del parmense

  • Paura per una 48enne scomparsa, salvata grazie al cellulare: era in un canale in stato di assideramento

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • Donna accoltellata sul Frecciarossa da un addetto alle pulizie: 44enne di Parma ferito mentre cerca di fermare l'aggressore

Torna su
ParmaToday è in caricamento