Schianto tra due auto, muore una giovane. Gravissimo un 32enne di Busseto

Tremendo incidente stradale in provincia di Piacenza sulla strada fra Alseno e Vernasca. La vittima ha 19 anni

L'auto su cui viaggiava il giovane

E’ una scena quasi apocalittica quella che i soccorritori del 118 e i vigili del fuoco si sono trovati di fronte quando sono arrivati sul luogo del gravissimo incidente avvenuto sulla strada Provinciale fra Alseno e Vernasca, fra Parma e Piacenza. Qui, nella prima serata di sabato 17 dicembre, una ragazza di 19 anni di Vernasca, Emanuela Loschi, ha perso la vita sul colpo dopo un’impatto tremendo tra la sua vettura, una Fiat Stilo, e un Volkswagen Tiguan a bordo della quale c’era un ragazzo di 32 anni di Busseto che è stato trasportato in condizioni disperate all’ospedale Maggiore di Parma. La dinamica la stanno ancora accertando i carabinieri del Nucleo radiomobile di Fiorenzuola che sono intervenuti insieme ai colleghi delle stazioni di Gropparello e Vernasca. Nell’impatto una delle due vetture è finita fuori strada e l’altra si è ribaltata su un fianco. Un groviglio di lamiere e due auto distrutte dallo schianto. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Scontro camion-moto a Traversetolo: muore un motociclista 42enne

    • Cronaca

      Sequestrata un'auto rubata in uso ad una banda di ladri

    • Cronaca

      14 enne vittima di bullismo

    • Eventi

      Intima serata di grande musica per Marina Rei e il suo Unplugged Tour

    I più letti della settimana

    • Tragedia al Montanara: uomo muore precipitando da un palazzo

    • Scontro camion-moto a Traversetolo: muore un motociclista 42enne

    • "Vivo tra la stazione e il ponte, non ho paura: mi manca mia figlia"

    • Ancona, tre giocatori convocati dalla Procura Federale

    • Sorpreso a spacciare cocaina a Colorno: 27enne in manette

    • Auto si ribalta a San Ruffino: conducente grave al Maggiore

    Torna su
    ParmaToday è in caricamento